Lazio-Napoli 1-2: Pedro non basta

All’Olimpico la Lazio ha fallito tante occasioni ed è stata punita da Fabian Ruiz al 94’. Cronaca, pagelle e tabellino
Marco Savo - 28 Febbraio 2022

Una Lazio a tratti bella ma poco concreta è stata battuta all’Olimpico dal Napoli, con un goal al 94’ di Fabian Ruiz. La partita è terminata 2-1 per gli ospiti che hanno conquistato la vittoria pochi minuti dopo il goal di Pedro che aveva momentaneamente riequilibrato il match.

La squadra di Sarri è stata condannata alla sconfitta a causa di due errori individuali (Patric e Hysaj) che hanno spalancato la porta ai tiratori napoletani (Insigne e Fabian Ruiz).

Ma la sconfitta è maturata anche per la scarsa vena realizzativa degli avanti laziali, che più volte hanno messo paura al Napoli ma senza trovare la via del goal ed impensierire seriamente Ospina.

Occasioni fallite

Lazio-Napoli 1-2Con una difesa così fragile i palleggiatori laziali dovrebbero capire che è meglio essere concreti che belli. La gara infatti si è aperta con la chance clamorosamente fallita da Luis Alberto.

Poi è stata la volta di Immobile che ha sfiorato il goal per almeno 4 volte e di Milinkovic. Il Napoli ha pensato solo a difendersi, provando timidamente ad impegnare Strakosha con Osimhen, Insigne e Zielinsk.

Napoli più concreto

La ripresa si è aperta con l’occasione di Immobile, su cui si è opposto Ospina. Il match ha cambiato volto dopo l’ingresso di Elmas al posto Zielinski. Da quel momento il Napoli ha iniziato a conquistare metri in avanti ed al 62’ si è portato in vantaggio grazie al rasoterra dal limite di Insigne, su cui Patric ha sbagliato un appoggio che ha permesso all’avversario di prendere palla, crearsi lo spazio ed il tempo per prendere la mira e calciare.

Lazio-Napoli 1-2Poco dopo gli ospiti hanno anche raddoppiato ma la rete di Insigne è stata annullata al VAR per fuorigioco e poi hanno fallito un’occasione importante con Politano. In questa fase la Lazio ha perso le sue certezze per poi ritrovarle con l’ingresso di Pedro al posto di Felipe Anderson.

E proprio lo spagnolo al ridosso del 90’ con un bel tiro da fuori ha messo dentro la palla dell’1-1. Ma l’equilibrio è durato poco perché proprio al ridosso del triplice fischio Fabian Ruiz ha sfoderato un sistro che non ha lasciato scampo a Strakosha.

Dar Ciriola

Le pagelle di Lazio-Napoli 1-2

LAZIO

Strakosha 6 – Sui tiri che hanno deciso il match poteva fare ben poco.

Marusic 6 – Ha partecipato attivamente alla manovra, meritando la sufficienza.

Luiz Felipe 6 – Il secondo tempo è stato decisamente più complicato.

Patric 5 – Un suo appoggio sbagliato ha favorito il primo goal di Insigne. Se si vuole costruire una Lazio diversa non c’è più spazio per lui.

84′ Acerbi sv.

Radu 6 – Nonostante l’età che avanza si sta ritagliando un ruolo importante anche in questa Lazio.

71′ Hysaj 5 – Il suo ingresso non ha dato nulla alla squadra anzi poteva contrapporsi meglio in occasione del goal vittoria di Fabian Ruiz.

Milinkovic 6.5 – Come al solito ha mostrato tutte le sue doti immense ma accompagnate da qualche leggerezza di troppo.

Leiva 6 – Ha giocato meglio il primo tempo, per poi calare nella ripresa.

84′ Basic sv.

Luis Alberto 5.5 – Come nella gara contro il Porto ha avuto parecchie occasioni ma davanti al portiere ha fallito anche in modo clamoroso.

Lazio-Napoli 1-2Felipe Anderson 6 – Nel primo tempo si è dato molto da fare e si è fatto apprezzare anche in fase difensiva. Nella ripresa è calato e nel momento peggiore dopo il goal subito è sparito.

65′ Pedro 7 – Il suo ingresso ha rivitalizzato la Lazio e con merito ha messo dentro la palla del momentaneo pareggio.

Immobile 6 – Come al solito ha dato tutto. Da lui ci aspetta sempre il goal e quando non ci riesce ogni suo errore anche piccolo fa notizia.

Zaccagni 6 – L’esterno è stato fra i giocatori più vivaci ma i napoletani gli hanno riservato un trattamento particolare che ne ha limitato le giocate.

All. Maurizio Sarri 6 – La Lazio ha tenuto testa al Napoli ma ha avuto il demerito di non capitalizzare le tante giocate offensive.

NAPOLI

Ospina 6.5; Di Lorenzo 6, Rrahmani 6.5, Koulibaly 7, Mario Rui 6; Demme 6 (81′ Lobotka sv), Fabian Ruiz 7; Politano 6 (81′ Ounas sv), Zielinski 5 (57′ Elmas 6.5), Insigne 7 (90’+6′ Juan Jesus sv); Osimhen 5.5. All. Luciano Spalletti 7.

Arbitro: Marco Di Bello (sez. Brindisi) 5.5.

Il tabellino di Lazio-Napoli 1-2

Marcatori: 62′ Insigne (N), 88′ Pedro (L), 90’+4′ Fabian Ruiz (N)

LAZIO (4-3-3): Strakosha; Marusic, Luiz Felipe, Patric (84′ Acerbi), Radu (71′ Hysaj); Milinkovic, Leiva (84′ Basic), Luis Alberto; Felipe Anderson (65′ Pedro), Immobile, Zaccagni. A disp.: Reina, Adamonis, Kamenovic, Akpa Akpro, Andrè Anderson, J. Cabral, Moro, Romero. All.: Maurizio Sarri.

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Mario Rui; Demme (81′ Lobotka), Fabian Ruiz; Politano (81′ Ounas), Zielinski (57′ Elmas), Insigne (90’+6′ Juan Jesus); Osimhen. A disp.: Meret, Marfella, Ghoulam, Zanoli, Mertens, Petagna. All.: Luciano Spalletti.

Arbitro: Marco Di Bello (sez. Brindisi). Assistenti: Matteo Passeri – Alberto Tegoni. IV uomo: Francesco Cosso. V.A.R.: Davide Massa. A.V.A.R.: Fabiano Preti.

NOTE: Ammoniti: 71′ Radu (L), 79′ Immobile (L), 82′ Zaccagni (L), 90’+3′ Mario Rui (N). Recupero: 3′ pt, 4′ st.

Lazio-Napoli 1-2


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti