Lazio: nuovi posti in terapia intensiva dalle strutture ospedaliere convenzionate

L'Istituto Clinico Casalpalocco di Roma sarà Ospedale per pazienti Covid-19. Firmato il 16 marzo 2020 dal presidente di GVM Care & Research, Ettore Sansavini, protocollo d'intesa con la Regione
Redazione - 16 Marzo 2020

A seguito della richiesta dell’Unità di crisi della Regione Lazio per la gestione dell’emergenza epidemiologica del Coronavirus, la direzione dell’Istituto Clinico Casalpalocco di Roma comunica che oggi, lunedì 16 marzo, è stato sottoscritto un protocollo di intesa per la trasformazione della struttura in Ospedale per pazienti Covid-19.

Il protocollo è stato firmato dal presidente di GVM Care & Research, Ettore Sansavini.

Saranno messi a disposizione 12 posti letto di Terapia Intensiva e 20 di degenza ordinaria, integrati a seguire con ulteriori 18 letti di Terapia Intensiva e 18 di Sub-Intensiva, più 30 letti di degenza ordinaria. Con una complessiva disponibilità possibile di 30 letti di Terapia Intensiva, 18 letti di Sub Intensiva e 50 letti di degenza ordinaria.

Fresco Market
Fresco Market

La richiesta di disponibilità dell’Unità di Crisi era giunta venerdì 13 marzo, in virtù del possesso da parte di ICC dei requisiti utili all’allestimento veloce di altri posti letto in Unità di Terapia Intensiva, in aggiunta ai 12 già esistenti, oltre alle caratteristiche tecniche e di sicurezza già insite da tempo nella struttura.

“In questo momento di grave emergenza per il Paese, siamo orgogliosi di poter dare il nostro contributo aprendo le porte dell’Istituto Clinico Casalpalocco ai pazienti colpiti da CoViD-19, attivando presso la struttura una nuova unità per il trattamento del virus – dichiara Ettore Sansavini, Presidente GVM Care & Research –. Come Gruppo stiamo mettendo a disposizione delle Istituzioni Regionali i nostri ospedali di Alta Specialità. Non esiste differenza tra ospedalità pubblica ed ospedalità privata in un frangente così difficile per il Paese. Da oltre quarant’anni le strutture private accreditate GVM Care & Research svolgono un pubblico servizio in sinergia con i Sistemi Sanitari Regionali e si mettono a disposizione in un clima di aperta collaborazione e sostegno”.

GVM Care&Research è presente nel Lazio con altre 3 strutture Ospedaliere accreditate con il Servizio Sanitario Nazionale: Ospedale San Carlo di Nancy con pronto soccorso, Villa Tiberia Hospital, Santa Rita da Cascia Hospital, e con la Residenza Assistenziale per Anziani Beata Vergine del Rosario.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti