Liberatletica Roma fra le donne e La Fratellanza 1874 Modena tra gli uomini conquistano gli scudetti  Master di Atletica

Aldo Zaino - 4 Luglio 2021

Dopo due intense giornate di giornate di Gare Liberatletica Roma con 1272 in campo femminile e La Fratellanza 1874 con 1274, 50 punti in campo maschile si sono le società che si sono aggiudicate gli scudetti Master 2021. Succedono rispettivamente alla Romatletica Footworks all’Olimpia Amatori Rimini che detenevano i titoli 2019.

Le due società hanno confermato sulle piste e le pedane dello stadio Olindo Galli di Tivoli i risultati che le vedevano entrambe in testa nelle classifiche provvisorie che hanno portato alla fase finale.

Ai posti d’onore in campo femminile la SudTirol Team Club seconda con 1257 punti e la Romaatletica Footworks terza con 1248,50.

In campo maschile al secondo posto la Liberatletica Roma, che ha completato il trionfo della formazione rosa con 1235 punti. Terzo gradino del podio per la Virtus Castenedolo con 1231 punti.

Nei due giorni di gare non sono mancati risultati di rilievo che hanno dato rilevanza tecnica alla manifestazione.

Nelle due gare dei 100 mt. cadono due primati di categoria. Fra gli uomini Valter Rossi (Atletica Canavesana) abbatte il precedente record degli SM65 fissando il nuovo limite a 12.83. Nella stessa gara al femminile Bruna Spano (Vittorio Alfieri Asti) ha superato il primato SF70 con 15.74.

Altri record sono arrivati nella gara della staffetta 4X400 femminile sfreccia il quartetto SF 40 dell’Endas Cesena (Annachiara De Pippo, Valentina Facciani, Serena Sbarzaglia e Cristina Sanulli) che batte il precedente limite nazionale di categoria, e in assoluto delle staffette master, con il tempo di 4:07.62. Primato di categoria il quartetto della Liberatletica Roma composto da Daniela Dinale, Paola Tiselli, Alice Sordini e Agnese Rossi che ha fatto registrare il nuovo primato SF50 con il tempo di 4:23.28..

Altro risultato di grande prestigio quello centrato nel getto del peso da un super Giovanni Tubini (Olimpia Amatori Rimini) che ha scagliato l’attrezzo a 15.12 mt. confermando il suo stato di grazia attuale.

Adotta Abitare A

Alla fine delle gare gli oltre 700 atleti presenti si sono uniti in un ideale abbraccio per festeggiare la ripresa reale delle attività. Soddisfatti gli organizzatori dell’Asi Atletica Roma per i positivi riscontri dell’intera manifestazione alla quale hanno preso parte il Consigliere Federale della Fidal Carlo Cantales ed il vice presidente della Fidal Lazio Orazio Romanzi.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti