Farmacia Federico consegna medicine

Luci su Villa Gordiani… fino a che i monumenti resisteranno

Intervista all'assessore ai LLPP Stefano Veglianti
di Letizia Palmisano - 22 Dicembre 2009

"L’Architettura è il gioco sapiente, rigoroso e magnifico dei volumi sotto la luce", l’aforisma di Le Corbusier potrebbe essere l’ispiratore della nuova illuminazione che valorizzerà alcuni dei monumenti del Parco sulla Prenestina. Infatti, "tra qualche giorno, sull’area Archeologica di Villa Gordiani sarà attivato l’impianto d’illuminazione artistica, realizzato al fine di valorizzare i resti presenti nel Parco archeologico di Villa Gordiani", ha reso pubblico l’assessore ai LL. PP. del Sesto Municipio Stefano Veglianti.

L’impianto, che si dividerà in due settori separati dalla via Prenestina, prevederà l’illuminazione della Tor de’ Schiavi, del Mausoleo dei Gordiani, oltreché della cisterna posizionata sul settore opposto. "Questa opera, come le altre finora realizzate o che sono in corso di realizzazione, sono il frutto di finanziamenti approvati dalla precedente amministrazione di Centro-Sinistra (bilancio 2006) e fortemente sostenute da Sinistra Ecologia e Libertà ai fini della valorizzazione dei beni archeologici anche della periferia", ricorda l’assessore Veglianti.
"Accanto a questa bella notizia, purtroppo ve n’è un’altra ‘brutta’, che riguarda il restauro e la manutenzione del Mausoleo, per il quale erano stati previsti 800.000 euro dalla giunta Veltroni e che la maggioranza capitolina di destra, durante l’ultima seduta Consiglio Comunale, ha pensato bene di rifinalizzare per opere da realizzare nei quartieri del centro". "La storia – ha concluso Veglianti con una battuta – purtroppo conferma che Roma non può essere governata da un Alemanno…".


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti