Mercato Insieme di Viale della Primavera: ennesimo sopralluogo di una Commissione

Ormai i sopralluoghi e le commissioni fatte per cercare di migliorare la situazione ad uno dei più grandi e frequentati Mercato romani, quello di Centocelle, non si contano più.

Ci sia consentito del sano sarcasmo su una struttura frutto di una compensazione con il PUP di viale della Primavera. Una struttura di fatto nata già ammalorata e questo è stato ampiamente documentato in una relazione del Dipartimento allegato al verbale di consegna della struttura  e alla sottoscrizione della Convenzione stipulata tra AGS e Comune di Roma, scaduta tra l’altro da tempo e ormai prossima al rinnovo.

È un po’ di sano sarcasmo che ci porta a dire che forse con un po’ di fortuna, molti dei problemi che affliggono fin dal 2007 il Mercato Insieme potrebbero avviarsi a soluzioni definitive. Certo, a leggere la convocazione per il sopralluogo il tempo a disposizione dei Commissari è decisamente poco, solo un’ora e questo perché subito dopo, veloci come razzi, si precipiteranno al Mercato Casilino per risolvere o avviare a soluzione anche i problemi di quella struttura…

Sopralluoghi che noi abbiamo immaginato così; alle ore 9 precise i commissari parcheggeranno le auto al parcheggio nello Square centrale e facendo molta attenzione attraverseranno viale della Primavera reso pericoloso dagli automezzi di lavoro dei Commercianti ambulanti a rotazione per la cui sosta è invece stato destinato da anni lo Square centrale di viale della Primavera che all’inizio era stato inserito con una convenzione con la Edilpark che lo doveva averlo in uso per ben trentacinque anni. Poi velocemente potranno verificare di persona al parcheggio inferiore uno dei pochi lavori che sembrerebbero aver risolto il problema degli allegamenti e questo dopo aver pulito tutti i tombini e disostruito la rete fognaria delle acque meteoriche consentendogli finalmente di scaricarsi nel collettore centrale.

Poi sicuramente entreranno nella struttura. Una struttura che ormai dovrebbero conoscere quasi meglio della propria abitazione, visto il numero dei sopralluoghi… verificheranno le asperità di una pavimentazione malamente sostituita solo sul 50% dell’intera superficie mercatale, passeranno nuovamente davanti gli oltre 30% di box vuoti e che restano tali nonostante ripetuti bandi pubblici per l’assegnazione.

Passeranno  davanti al tappeto mobile fermo ormai da tempo e su cui non sembra intravvedere nessuna iniziativa tesa a rimetterlo in funzione. Un tappeto indispensabile per accedere comodamente e in sicurezza al parcheggio superiore e che da solo fa precipitare il numero dei potenziali clienti. Ovviamente incontreranno il presidente dell’AGS e chissà se non gli parterranno la buona notizia circa il recupero dei Crediti che l’AGS vanta nei confronti di commercianti morosi e che ad oggi vedono  già ESIGIBILI crediti per oltre 70.000 euro.

Chissà se porteranno notizie sul censimento delle Attività più volte richiesto anche in incontri con lo stesso presidente Mauro Caliste e chissà se, visto che adesso i mercati rispondono direttamente al municipio facciamo una proposta per andare al superamento delle percentuali per attività presenti nel mercato. Insomma basta con insalate, finocchi e zucchine, serve andare oltre con attività artigianali di Food e somministrazione, portandolo al livello  dei migliori mercati nazionali ed Europei. Una necessità,  visto anche le ripetute richieste in questo senso che arrivano allo stesso presidente dell’Ags per l’apertura di attività anche di commercio artigianale.

Purtroppo l’ora destinata al sopralluogo volge al termine e i commissari affrettano il passo verso l’uscita e facendo lo slalom tra la mercanzia dei venditori abusivi attraverseranno di nuovo viale della Primavera, ovviamente con la massima attenzione vista la pericolosità derivante dai furgoni da sempre in Sosta Vietata ma tollerata dall’Istituzione Locale.

Come detto all’inizio del pezzo questa è la storia immaginata, ma non troppo, dell’ennesimo sopralluogo dell’istituzione locale al Mercato Insieme.

Nulla di personale con nessuno degli Eletti o facenti parte della Giunta, ma si tratta di problematiche irrisolte fin dal 2007 che imporrebbero un cambio di passo, o no?

Cercheremo, nei prossimi giorni, di intervistare sulla questione sia il presidente Mauro Caliste che l’Assessore Ricci. Adesso più che mai serve una maggiore sinergia tra municipio e Comune di Roma… il Mercato Insieme va rilanciato senza se e senza ma!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati