Municipi: | Quartiere:

Oratorio Cup, Sabato 4 e Domenica 5 maggio 2024, la XX edizione

Presso il Salaria Sport Village, in via San Gaggio 5, a Roma, si svolgeranno le fasi finali dell'evento calcistico organizzato dal CSI

Sabato 4 e domenica 5 maggio 2024, presso il Salaria Sport Village, in via San Gaggio 5, a Roma, si svolgeranno le fasi finali della XX edizione della ORATORIO CUP, stagione 2023/2024, un evento calcistico organizzato dal CSI, Centro Sportivo Italiano – Comitato di Roma, che coinvolgerà oltre 1500 atleti e 2000 accompagnatori al seguito delle squadre provenienti da parrocchie e oratori della provincia di Roma. Nel corso del lungo weekend di sport si disputeranno oltre 80 partite che alla fine daranno vita alle graduatorie finali per ben 6 categorie: Under 10, Under 11, Under 12, Under 13, Under 14, Under 15.

Nella giornata di sabato 4 maggio interverrà Alfredo Trentalange, già arbitro internazionale di calcio e past president dell’AIA (Associazione Italiana Arbitri); mentre domenica 5 sarà presente Cristina Mezzaroma, presidente della Fondazione SS Lazio 1900.

«L’edizione di quest’anno della Oratorio Cup – dichiara Daniele Pasquini, presidente del Centro Sportivo Italiano, Comitato provinciale di Roma – rappresenta una pietra miliare perchè è la numero 20. Un traguardo importante per tutti noi, ricordo ancora quando nel 2003-04 iniziammo questa avventura, avevamo appena 5 squadre, della zona est della Capitale. Oggi la nostra manifestazione è diventata un pezzo importante della storia sportiva del territorio, con oltre 200 squadre iscritte in tutta la zona di Roma e provincia. In questi due decenni di attività abbiamo visto crescere due generazioni di bambini e ragazzi. I primi partecipanti si sono formati sui campetti degli oratori, sono diventati adulti, sono laureati, lavorano e alcuni hanno anche messo su famiglia. Questa è la soddisfazione più grande per il Centro Sportivo Italiano che, come diceva il fondatore Luigi Gedda, ha come obiettivo principale quello di formare attraverso lo sport bravi cristiani e onesti cittadini. Seguendo l’esempio di Don Bosco».

L’Oratorio Cup può essere definita a pieno diritto la quintessenza dello sport di marca CSI ed è una proposta educativa e formativa a misura di parrocchie, oratori ed istituti religiosi della provincia di Roma. Oltre a proporre attività sportiva per i ragazzi, dedica un percorso formativo a dirigenti, educatori ed allenatori. Non è semplicemente un campionato dedicato alle parrocchie, ma un progetto educativo e formativo ad ampio respiro che coinvolge tutte le fasce d’età e unisce tutti i partecipanti in un grande coro di persone. Basti ricordare i numeri della passata stagione: 208 squadre, 2400 atleti, 400 educatori, 1263 partite disputate.

L’Oratorio Cup avrà un’appendice domenica 12 maggio, presso il Physical Village, in via Federico Turano 45, quando si disputeranno le finali delle categorie Under 8 e Under 9.

Le categorie Under 16, Under 17, Under 19, Open e Amatori invece stanno ancora disputeranno la stagione regolare e concluderanno a giugno i loro campionati con le classifiche definitive.

Si ringraziano i partner dell’evento: Fondazione SS. Lazio 1900, Autoimport Spa e Duferco Energia.

Il CSI Centro Sportivo Italiano

Il Centro Sportivo Italiano (C.S.I.) è un’organizzazione non a scopo di lucro nazionale, fondata nel 1944 sul volontariato, riconosciuta quale Ente di promozione sportiva ed Associazione di promozione sociale che promuove lo sport come momento di educazione, di crescita, di impegno e di aggregazione sociale, ispirandosi alla visione cristiana dell’uomo e della storia nel servizio alle persone e al territorio. Educare attraverso lo sport è la missione del Centro Sportivo Italiano, in quanto vuole rispondere ad una domanda di sport qualificata sul piano culturale, umano e sociale.

Promuove lo sport come: – strumento di prevenzione verso alcune particolari patologie sociali (quali la solitudine, le paure, i timori, i dubbi, le devianze dei più giovani); – un’attività sportiva organizzata, continuativa, seria, promossa da educatori, allenatori, arbitri, dirigenti consapevoli del proprio “mandato” educativo; – proposta sportiva nel rispetto delle età e dei bisogni di ciascun atleta, permettendogli in tal modo di scoprire il meglio di sé, di imparare a conoscere il proprio corpo, a valorizzarlo, a stimarlo.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙
Se riscontri problemi con la donazione libera contattaci: e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati