Rome E-Prix 2022

A Roma il 9 e il 10 aprile. Dalle 20.30 di giovedì 7 aprile le prime chiusure al traffico

È tutto pronto per la gara di Formula E che si terrà a Roma il 9 e il 10 aprile.

La rassegna mondiale delle monoposto elettriche avrà luogo nel circuito dell’EUR tra il Palazzo Congressi, piazza Guglielmo Marconi ed il Colosseo quadrato.
Un tracciato di 2.1 km considerato tra i più belli della rassegna internazionale e che vedrà i 22 piloti correre per la prima volta quest’anno su un circuito cittadino.

Si attende una grande cornice di pubblico nella capitale, con gli spettatori che dopo due anni potranno nuovamente assistere all’evento.
L’anno scorso infatti a causa della pandemia la rassegna si è tenuta a porte chiuse, mentre due anni fa la tappa di Roma fu cancellata.

Ed è proprio per avvicinare ancora di più gli appassionati alla rassegna che nasce l’iniziativa ‘Locals on Track’, che permetterà al pubblico, previa registrazione al sito www.fiaformulae.com/rome, venerdì 8 aprile tra le ore 18-19, di percorrere a piedi i 2.1 km del circuito.

Catering a Roma

L’Eprix partirà con le prime prove libere già la mattina di sabato 9 aprile.
Dalle 20.30 di giovedì 7 aprile fino alle 5.30 dell’11 aprile via Cristoforo Colombo rimarrà chiusa tra viale Europa e via delle tre Fontane e tra via Laurentina e viale Europa.

Così come rimarrà chiusa al traffico tutta l’area verde intorno al circuito: viale del Pattinaggio, via delle Tre Fontane, viale di Val Fiorita, viale Egeo, piazzale Ferruccio Parri, viale Tupini e viale Ss Pietro e Paolo, piazza Caduti sul Lavoro, viale Beethoven, viale Asia, viale dell’Arte e viale dell’Artigianato, viale dell’Atletica.

Sulla gara grande attesa per Giovinazzi, il pilota italiano alla sua prima stagione sulle monoposto elettriche.

La gara del 2021

Il tragitto di Rome E-Prix 2022

“Con il supporto dei tecnici di Roma Servizi per la Mobilità e dei Mobility Manager dell’organizzazione abbiamo messo a punto un piano di interventi per far confluire il traffico su più itinerari differenti al fine di minimizzare i problemi di viabilità e quindi ridurre al minimo i disagi per i cittadini.
Sarà cura dell’Amministrazione fornire alla cittadinanza, e in particolare ai residenti e ai commercianti del quadrante interessato, tutte le informazioni possibili, su più canali di comunicazione, sulle strade alternative da percorrere nelle giornate di allestimento, gare e disallestimento”, dichiara l’assessore alla Mobilità Eugenio Patanè.

“Il Gp di Formula E, con il suo fascino presso nuove e vecchie generazioni e l’utilizzo di qualità e tecnologie avanzate, rappresenta un grande sponsor per la transizione verso la mobilità elettrica ed è quindi un’occasione unica per accelerare l’adozione di veicoli elettrici, garantire una città più pulita e un futuro più sostenibile”, conclude Patanè.

“Ospiteremo, in doppia data, uno degli eventi sportivi internazionali più importanti al mondo, seguito da oltre 40 milioni di telespettatori in quasi 180 paesi.
Roma e il quartiere EUR saranno cornice unica della manifestazione, con la pista più bella fra tutte le città coinvolte e, finalmente, con capienza al 100%, quindi con migliaia di persone che arriveranno per seguire l’E-Prix portando una ventata d’ossigeno a tutto il comparto turistico, ricettivo e commerciale del quadrante.
Nonostante Roma Capitale abbia lavorato al massimo con tutti i vari attori per il piano della mobilità, inevitabilmente qualche disagio per la cittadinanza coinvolta nell’area della manifestazione ci sarà. Ce ne scusiamo già in anticipo, ma i vantaggi in termini economici e di indotto saranno certamente superiori”, dichiara l’assessore ai Grandi Eventi, Sport, Turismo e Moda di Roma Capitale Alessandro Onorato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati