Categorie: Sport
Municipi: ,

Torino-Lazio 2-2. Rimonta granata su calcio di rigore

Stesso copione della gara contro il Bologna ma questa volta la squadra capitolina subisce il rigore che fissa il risultato finale sul pari

Chi di rigore ferisce di rigore perisce e così dopo il pareggio strappato in extremis contro il Bologna la Lazio, ma a parti inverse, subisce la rimonta del Torino all’ultima azione su calcio di rigore. Ljalic al 92’ trasforma il penalty, causato dal presunto braccio di Parolo, e fissa il risultato finale dell’Olimpico di Torino sul 2-2.

formazionetoLa gara è stata bella ed emozionante con i granati subito in vantaggio con l’ex romanista Iago Falque ed i biancocelesti che nella ripresa prima pareggiano con l’ex Immobile e poi si portano sul 1-2 al 84’ grazie al primissimo goal fra i professionisti del giovane ex primavera Murgia.

Primo tempo – Brutta defezione in difesa per Simone Inzaghi che dopo lo stop di Bastos ora deve fare i conti con l’infortunio rimediato in settimana da de Vrij. Per l’olandese, vero valore aggiunto della retroguardia capitolina, è previsto uno stop di circa 2 mesi. All’Olimpico granata dunque spazio alla coppia Hoedt e Wallace, con la speranza che sappiano sopperire al meglio l’assenza dell’olandese.

inzaghPartono forte di padroni di casa che al 20’ si portano in vantaggio grazie alla rete messa a segno dall’ex giallorosso Iago Falque: errore di Lulic, cross perfetto di Zappacosta per la testa di Falque che non sbaglia. Dopo lo schiaffo subito la Lazio prova a reagire e l’occasione più ghiotta per pareggiare arriva al 35’ su azione di Kaita, il quale lanciato a rete da Hoedt, da buonissima posizione calcia malamente al lato.

Secondo tempo – Buona Lazio ad inizio ripresa, al 52’ il portiere granata Hart dice di no all’ex Immobile. Dalla panchina allora Inzaghi tenta il tutto per tutto con l’ingresso in campo di Djordjevic per Basta, schierando la sua Lazio con ben quattro attaccanti in campo. Al 57’ il Toro vicino al raddoppio con la punizione di Ljalic, sulla quale Marchetti si fa trovare pronto respingendo il pericolo con i pugni.

Al 71’ però ecco il meritato pareggio laziale firmato da Immobile. L’ex di turno sigla una rete bellissima: sforbiciata al volo che si insacca all’angolino, senza lasciare scampo ad Hart. Un goal da stropicciarsi gli occhi! Sul pari la Lazio ne ha di più ed il Torino non capitola grazie alle parate dell’ex portiere del City come quando al 84’ quando la ghiotta occasione di Cataldi viene neutralizzata dal super intervento dell’inglese.

golMa l’appuntamento con il sorpasso capitolino è rimandato di pochi istanti perché nel conseguente calcio d’angolo il giovanissimo Murgia di testa infila Hart e fissa il risultato sul 1-2 a favore dei biancocelesti. Una gioia che dura poco perché come contro il Bologna, ma a parti inverse, in pieno recupero la Lazio viene raggiunta dal calcio di rigore di Ljalic. Il fallo che ha causato il penalty è stato causato dal braccio largo di Parolo, che però non appare un gesto del tutto volontario.

PAGELLE

LAZIO

Marchetti 6 – Come contro il Bologna al primo tiro nello specchio subisce goal e come contro la squadra di Donadoni non ha colpe evidentissime.

 Basta 5 – Al rientro dall’infortunio non è al meglio ed in campo di vede. (56′ Djordjevic 6 – La sua presenza è importante perché crea degli spazi dove si infilano Immobile prima e Murgia poi).

Wallace 5 – In più di un occasione Iago Falque lo sorprende di testa, non benissimo.

Hoedt 6 – Rispetto ad un anno fa appare molto più maturo, gioca una buona gara anche quando c’è da impostare l’azione.

Patric 6.5 – Nettamente in crescita, gioca una buona gara sia all’inizio, quando è schierato a sinistra, e anche poi quando Inzaghi toglie Basta e lo dirotta a destra.

Cataldi 6.5 – Nel primo tempo male ma nella ripresa è fra i migliori. Vicinissimo anche al goal ma un super Hart gli dice di no, si riscatta subito dopo con il cross per la testa di Murgia che vale il goal.

Parolo 5 – Non una buonissima partita aggravata anche dal presunto fallo che costa il rigore finale.

Lulic 5.5 – Una buona gara macchiata però dall’errore su Valdifiori, che dà la all’azione del vantaggio firmato Iago Falque.

Felipe Anderson 6.5 – Sempre più assist man, nel secondo tempo le azioni migliori partono tutte dai suoi piedi e non a caso il pari di Immobile nasce da un suo preziosismo cross (89′ Prce sv– All’esordio in Serie A, un giorno ed una gara da ricordare per l’ex Primavera).

Immobile 7 – Classico goal dell’ex e che goal! Una semirovesciata da applausi che non lascia scampo all’ottimo Hart.

tifosKeita 5 – Da quando ha conquistato il posto da titolare ha smesso di essere decisivo, incredibile l’errore nel primo tempo quando manda all’ortica una ghiotta occasione da goal (79′ Murgia 8 – L’ex Primavera gioca 15 minuti con la cattiveria giusta che ad esempio manca a gente più navigata di lui come Keita o Felipe Anderson, un atteggiamento premiato dal goal dell’1-2).

All. Simone Inzaghi 6.5 – Il merito maggiore del mister biancoceleste è quello di aver coraggio nel lanciare i “suoi” giovani in una gara ed in un campo difficile come quello di Torino.

TORINO

Hart 6.5, Zappacosta 6.5, Rossettini 5.5, Castan 6.5, Barreca 6, Benassi 6 (Maxi Lopez 6), Valdifiori 6.5 (Boye sv), Baselli 6 (Obi 6), Falque 6.5, Belotti 5.5, Ljajic 6.5. All. Sinisa Mihajlovic 6.

Arbitro: Giacomelli (sez. Trieste) 5.5 – Il rigore che costa la vittoria alla Lazio non è del tutto evidentissimo.

TABELLINO

Torino-Lazio 2-2

Marcatori: 20′ Falque (T), 71′ Immobile (L), 84′ Murgia (L), 92′ rig. Ljajic (T)

TORINO (4-3-3): Hart; Zappacosta, Rossettini, Castan, Barreca; Benassi (79′ Maxi Lopez), Valdifiori (88′ Boyè), Baselli (74′ Obi); Falque, Belotti, Ljajic. A disp. Padelli, Cucchietti, Bovo, Ajeti, De Silvestri, Moretti, Acquah, Vives, Martinez. All. Sinisa Mihajlovic.

LAZIO (4-3-3): Marchetti; Basta (56′ Djordjevic), Wallace, Hoedt, Patric; Cataldi, Parolo, Lulic; Felipe Anderson (89′ Prce), Immobile, Keita (79′ Murgia). A disp. Strakosha, Vargic, Vinicius, Leitner, Luis Alberto, Lombardi. All. Simone Inzaghi.

ARBITRO: Giacomelli (sez. Trieste). ASS: Lo Cicero-Pegorin. IV: Ranghetti. ADD: Gavillucci-Di Paolo.

NOTE. Ammoniti: 29′ Barreca (T), 59′ Parolo (L), 61′ Belotti (T), 91′ Cataldi (L)


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙
Se riscontri problemi con la donazione libera contattaci: e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati