Udinese-Lazio 0-0: uno strazio

La Lazio ha impattato sul campo di Udine dove si è salvata anche grazie alle parate de suo portiere. Cronaca, pagelle, tabellino e videosintesi
Marco Savo - 16 Luglio 2020

La Lazio non riesce più a vincere una partita e per fortuna ad Udine ha pareggiato e non ha subito goal.
Contro i friulani, nel match valido per la 33ª giornata della Serie A Tim 2020, avrebbe meritato di perdere l’ennesima gara di questo travagliato post Covid-19.

Tutto nelle gambe di Lazzari

Ormai la Lazio è a corto di fiato e di idee. Il motivo non lo sappiamo ma quello che vediamo ogni volta è uno strazio, con la squadra che dura a malapena un tempo, cioè i minuti che ha nelle gambe Lazzari. Tutto il gioco offensivo dei biancocelesti passa per le accelerazioni del laterale sulla sua fascia di competenza e quando si esaurisce la sua spinta la Lazio non è più in grado di proporre una vera e propria trama.

Udinese-Lazio 0-0Nel finale qualche occasione è anche arrivata ma è stato più frutto del caso che per altro.
Fortunatamente in difesa è rientrato Luiz Felipe e gli attaccanti dell’Udinese hanno sbagliato molto dalle parti di Strakosha se no ora saremmo qui a commentare la quarta sconfitta consecutiva, anche perché la squadra di Inzaghi ha evitato l’ennesimo ko quando a tempo ormai scaduto De Paul ha colpito il palo esterno.

Processo alla Lazio

La gestione della quarantena della Lazio resta un mistero, troppi errori di valutazione e di preparazione che ora pesano come macigni ed aumentato la rabbia ed il rimpianto vedendo le difficoltà della Juventus che non riesce proprio a digerire la cura Sarri ma sta vincendo il suo nono scudetto consecutivo per mancanza di avversari all’altezza.

Udinese-Lazio 0-0La qualificazione alla Champions è sempre stato il vero obiettivo della compagine biancoceleste ma il pre Covid-19 ci aveva regalato un sogno che tutti i protagonisti avevano il dovere di cullare e proteggere anche con i propri comportamenti durante la quarantena.

Così non è stato, i motivi non lo sappiamo ma è un dato di fatto che la Lazio è una delle squadre messe peggio dopo il lockdown. Ad Inzaghi spetta capire il perché per pianificare al meglio la prossima stagione che probabilmente porterà la Lazio a giocare ogni tre giorni, con gli stessi ritmi con cui si sta giocando questo maledetto scorcio di campionato.

Le pagelle di Udinese-Lazio 0-0

Strakosha 6.5 – Questa volta ha salvato la Lazio in più di un’occasione. Se non stiamo parlando di una sconfitta il merito è anche suo.

Luiz Felipe 6.5 – Un vero baluardo difensivo, quand’è mancato nelle precedenti gare.

74′ Cataldi 6 – Anche in questa partita ha dovuto stringere i denti.

Acerbi 6 – Con Luiz Felipe al suo fianco ha commesso molti meno errori ed è tornato a mostrare la sua proverbiale grinta.

Radu 6 – Il più propositivo ed il migliore della Lazio del periodo post Covid.

51′ Bastos 6 – Non si è mai trovato dentro a situazioni complicate e per quello che ha fatto non ha demeritato.

Lazzari 6.5 – La benzina nelle gambe è durata un tempo e quando gira lui lo fa anche la Lazio. Nel secondo tempo è stato buio pesto un po’ per tutti li davanti.

79′ D. Anderson sv.

Udinese-Lazio 0-0Milinkovic 5 – Irriconoscibile, qualche problema fisico lo tormenta ma lui ha sbagliato anche le cose più facili.

Parolo 6 – A lui di certo non è mancata la voglia, ha chiuso la gara addirittura giocando da centrale difensivo.

Luis Alberto 5.5 – Poche idee per lui, quando le gambe non girano non ingrana neanche il suo genio.

Jony 5 – Quando gioca lui la Lazio decide di non giocare a sinistra. Anche in questa gara è stato nullo. Purtroppo Inzaghi è costretto a schierarlo per mancanza di alternative.

51′ Lukaku 5.5 – Leggermente meglio di Jony ma nonostante la gestione oculata di Inzaghi sta cominciando a sentire la fatica e non accelera più come faceva qualche gara fa.

Caicedo 5 – Un fantasma, non ha mai tirato in porta.

79′ Adekanye sv.

Immobile 5 – Il bomber che conoscevamo non è più lui, perché?

All. Simone Inzaghi 5 – Ha ragione quando difende i suoi per quello che hanno fatto in questo campionato ma deve anche capire la rabbia dei tifosi che hanno visto svanire un sogno a causa di una gestione errata della quarantena e della ripresa. La Lazio non è questa e gli infortuni non arrivano mai per caso. A lui il compito il capire i perché di questa caduta verticale e di porvi i giusti correttivi.

UDINESE

Musso 6; Nuytinck 6 (83’ Samir 6), Becao 6,5, De Maio 6,5; Stryger Larsen 6, De Paul 6,5, Jajalo 5,5 (46’ Walace 6), Fofana 6,5, Sema 6 (68’ Ter Avest 6); Okaka 5,5 (68’ Teodorczyck 5,5), Lasagna 6,5. All. Luca Gotti 6.

Arbitro: Rosario Abisso (sez. di Palermo) 6.5.

Il tabellino di Udinese-Lazio 0-0

UDINESE (3-5-2): Musso; De Maio, Nuytinck (83′ Samir), Becao; Stryger Larsen, Fofana, Jajalo (45’+1′ Walace), De Paul, Sema (68′ Ter Avest); Okaka (68′ Teodorczyk), Lasagna. A disp.: Nicolas, Perisan, Troost-Ekong, Mazzolo, Palumbo, Ballarini, Zeegelaar, Nestorovski. All.: Luca Gotti.

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe (74′ Cataldi), Acerbi, Radu (51′ Bastos); Lazzari (79′ D. Anderson), Milinkovic, Parolo, Luis Alberto, Jony (51′ Lukaku); Caicedo (79′ Adekanye), Immobile. A disp.: Proto, Guerrieri, Vavro, Armini, Silva, Falbo, A. Anderson. All.: Simone Inzaghi.

Arbitro: Rosario Abisso (sez. di Palermo). Assistenti: Tolfo – Rocca. IV uomo: Serra. V.A.R.: Massa. A.V.A.R.: Mondin.

NOTE. Ammoniti: 3′ Okaka (U), 15′ Caicedo (L), 39′ Luiz Felipe (L), Stryger Larsen (U), 83′ Luis Alberto (L). Recuperi: 2′ pt; 5′ st.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti