Weekend ricco a Capannelle

Sabato 19 novembre, trotto: Gran Premio Anact (maschile e femminile), domenica 20 novembre, galoppo: Premio Roma Vecchia (listed) e due HP
F. T. - 18 Novembre 2022
SABATO 19 NOVEMBRE – TROTTO
Pomeriggio da non perdere alle Capannelle: in scena le due finali (maschile e femminile) del Gran Premio Anact – Memorial Ubaldo La Porta (presidente dell’Associazione Nazionale Allevatori del Cavallo Trottatore, prematuramente scomparso all’inizio del 2022) e tante altre corse di ottimo livello tecnico.
Partiamo dai dodici puledri maschi che nella quarta corsa di giornata saranno protagonisti della finale del Gran Premio Anact – Memorial Ubaldo La Porta (€. 154.000 – gr. 1 – mt. 1.640 – per maschi indigeni di 2 anni) dopo aver ottenuto la qualificazione correndo a Milano, Foggia, Napoli e Modena. Si prospetta una prova con notevole equilibrio tra i valori in campo ma una leggera preferenza nel pronostico, anche per la miglior posizione di avvio, può essere assegnata a Edy Girifalco Gio. Il figlio di Victor Gio è in possesso di buon parziale di avvio e potrebbe quindi essere protagonista fin dalle prime battute. Numerose le possibili alternative al favorito: Everything Bi, molto piaciuto nel vittorioso impegno modenese, il siciliano Encierro, autorevole nel successo ottenuto nella prova di Foggia, e ancora i primi due arrivati della batteria disputato a Milano che rispondono ai nomi di Efrem ed Espresso Italia. Come possibili sorprese vanno valutati Energy King Gar, cavallo promettente e di classe che però si avvierà allo scomodo numero esterno della prima fila, ed Eminem Font, secondo nella batteria di Napoli, probabilmente migliori di Equipe della Casa, molto veloce in partenza e quindi sacrificato dal numero in seconda fila, ed Ebano d’Arc, vincitore della qualificazione di Agnano. Completano lo schieramento con ruolo di outsider Edwin JetEscobar Fi e Eagle Men.
Grande attesa anche per le dodici puledre finaliste del Gran Premio Anact – Memorial Ubaldo La Porta (€. 154.000 – gr. 1 – mt. 1.640 – per femmine indigene di 2 anni). Se la prova gemella per i maschi si presenta incerta e con parecchi candidati alla vittoria, questa ha invece in East Asia una candidata al successo tanto autorevole quanto probabile. L’allieva di Mauro Baroncini ha destato impressione clamorosa in occasione della vittoria ottenuta nella batteria disputata a Milano quando si è espressa in scioltezza al record della generazione (maschi compresi) di 1.12.2: il tutto solamente al terzo impegno (e seconda vittoria consecutiva) della carriera. Quale tra le undici avversarie potrebbe mettere in difficoltà la netta favorita? Forse nessuna, per quanto mostrato da East Asia, ma non si può non concedere una speranza di affermazione ad una puledra ancora imbattuta come Emma dei Veltri, ennesima allieva di Tiberio Cecere, capace di imporsi con stile in tutte e cinque le corse finora disputate. Mezzo gradino sotto quest’ultima, nella valutazione di merito, le altre due vincitrici delle batterie, entrambe allieve di Alessandro Gocciadoro: Extra Time As, impostasi a Modena dopo percorso non facile, e Ete Jet, scesa in Puglia per emergere nella batteria disputata a Castelluccio dei Sauri. Dietro di loro vanno considerate come candidate ad un buon piazzamento Erica JetEl Alamein e la piccola ma grintosa Esperia Cr. Indubbiamente complesso l’impegno per Eternal HopeEmily SsgEletta Star ed Eclatante Se che completano lo schieramento di partenza.
Per quanto riguarda le altre corse, otto i partenti nella prova per gli anziani di categoria B e C, il Premio Upper Dany, nel quale saranno attesi il danese Dumbo (detentore del record della pista romana), Bonneville Gifont, Fun Quick e Virtuoso Luis. Apprezzabile anche il confronto per validi 3 anni, Premio Stankovic Ok, che avrà in Domingo Bar, Dakar, Drake Wind e Desiree Joyeuse i favoriti e, per finire, interessante anche il miglio per i 4 anni, Premio Talish AS, nel quale Candido Jet sarà il cavallo da battere per Creonte Caf e Commodoro Horse.
Le due finali del Gran Premio Anact collocate nel programma rispettivamente come quarta (i maschi alle 14.40) e sesta corsa (le femmine alle 15.50 anche Seconda Tris). Inizio alle 13.20.
 

DOMENICA 20 NOVEMBRE – GALOPPO
Tornano le splendide domeniche alle Capannelle, ancora due prima del riposo attivo invernale durante il quale le corse al galoppo si disputeranno sulla pista all weather. In programma questo 20 novembre il Premio Roma Vecchia, prestigiosa listed sui 2800 metri, i due HP Allevamento e Nearco, ma anche una interessante maiden, due handicap e una vendere.

Da alcune stagioni il Roma Vecchia (seconda corsa di giornata, in programma alle ore 13.35) lega il suo nome a quello indimenticabile di Rudy Galdi, splendido narratore di vicende ippiche sul Corriere dello Sport e sul Cavallo, di cui fu direttore. Il campione uscente è Atzeco, al via anche quest’anno insieme a un altro laureato del Roma Vecchia, Unique Diamond. I due avranno di fronte un nutrito gruppo di specialisti di eccellente lignaggio come Party House, Tiaspettofuori e ancora Blanc Menteur, Kadabration, Sadalsuud, Gooner Boy. Al via anche due gradite ospiti polacche con militanza anche tedesca vale a dire Lady Iwona e Virago Westmister, annunciate in forma e bene adatte al fondo pesante.
Riflettori puntati anche sul Premio Nearco (terza corsa alle 14.10) dedicato all’immenso campione creato da Federico Tesio, definito a ragione lo stallone dei due secoli. Nel suo nome nobilissimo e sulla distanza del miglio si misureranno in nove: in primis Win The Best (già trionfatore la scorsa stagione), opposto ad un cavallo decisamente da pattern come Frozen Juke che accetta la sfida dall’alto dei suoi ben 64,5 chili. Non sarà una partita a due perché la corsa è alla portata di un fortissimo tre anni come Parco Sempione, cresciuto moltissimo in autunno, ma anche di Air Budd, Terrible Land, Lord Bay, Kronangel, Canticchiando e Sparklealot.
Atteso anche il Premio Allevamento (quarta corsa alle 14.50), HP sul miglio per le femmine, per alcune una delle ultime occasioni qualificanti prima di entrare in razza come future madri. Al via saranno in 8 capeggiate da Rose secret, che vuole chiudere al meglio forse anche la propria carriera costellata di notevoli risultati tra pattern e listed. Dietro di lei Incantatrice, Sliding Woman, Allison, Hold On, Love Shots, Zitella e Lucky Ambriel.
Grande spettacolo anche nelle tre corse per i due anni (una sarà dedicata alla grande campionessa Marmolada) e nel Premio Melyno sui 1800 per tre anni, seconda tris del giorno prevista come sesta corsa alle 16.00: dieci cavalli al via tra i quali Salah Al Din, Gerilda, King of Love e Black Laser.
ph. Domenico Savi

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti