30.000 euro dalle aziende per premiare studenti di Ingegneria di Internet ma l’Università Tor Vergata non riesce ad assegnarli

Perché non ha 'abbastanza studenti'  
Patrizia Artemisio - 27 Marzo 2021

A volte, per interpretare la realtà, ricorriamo a frammenti di pensiero raccolti altrove. Va detto che non sempre c’è una spiegazione. Diceva Rainer Maria Rilke ‘le cose non si possono tutte afferrare e dire come d’abitudine ci vorrebbero far credere’, diciamo allora solo che all’Università Tor Vergata, il corso di Laurea Ingegneria di Internet non riesce a conferire un premio di 30.000 euro offerto dalle aziende agli studenti meritevoli perché – afferma il Prof. Stefano Salsano, Coordinatore del corso di studi – “non abbiamo abbastanza studenti”.

La notizia, che può apparire bizzarra,  ci  fa venire in mente un recente articolo di Baricco su Il Post: nella sua costante ricerca di scoprire il volto della storia, lo scrittore ha puntato il dito sull’intelligenza novecentesca, la nostra appunto, ormai inadatta a gestire la realtà.  “È un’intelligenza che ama lavorare con soluzioni stabili e di scarsissima flessibilità. Se organizza porzioni di realtà, sceglie sistemi che le assicurino una certa permanenza, e non le importa che abbiano una capacità di adattamento” – ecco raccolto il frammento che ci serviva per dare un nome a ciò che accade.

Sembra che i giovani romani, educati con i parametri dell’intelligenza novecentesca, non guardino al futuro. Scegliere il corso di Laurea Ingegneria di Internet significa acquisire la capacità di dominare le tecnologie che supportano e guidano la trasformazione digitale, significa disporre degli strumenti necessari per disegnare il tempo e il mondo che verrà.

Alla premiazione in diretta streaming, di venerdì 26 marzo 2021, dei migliori studenti del Corso di Laurea in Ingegneria di Internet e del Corso di Laurea Magistrale in ICT and Internet Engineering, i ragazzi erano in tutto quindici.

Presenti anche le aziende Essenthia, Opentech.com, Net Reply che avevano offerto 30 premi da 1.000 euro.  Così il Prof. Salsano: “erano in palio 6 premi per ciascuno dei 3 anni della Laurea Triennale e dei due anni della Laurea Magistrale. Per ciascun anno è stata fatta una classifica basata sul numero degli esami superati e sulla media dei voti, con una soglia minima sia sugli esami che sulla media.

Per la laurea triennale solo 3 studenti su 18 premi possibili sono riusciti a partecipare e a vincere. Le soglie non erano alte, il problema è che negli ultimi anni il numero di studenti che si è iscritto alla Laurea di Ingegneria di Internet è stato molto basso. I premi verranno nuovamente offerti quest’anno e l’anno prossimo e probabilmente abbasseremo ‘di poco’ la soglia… Quello che vorremmo è che tanti studenti bravi si iscrivano al nostro corso! Le aziende sono disperatamente in cerca di studenti nel settore dell’Ingegneria di Internet”.

Più precisamente? “Cybersecurity, Trasformazione Digitale, Internet of Things, Reti 5G, Sistemi per lo Spazio, Comunicazione e Navigazione satellitare”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti