Alitalia, si parla di 4mila esuberi

Zingaretti: "Governo utilizzi tutte le risorse disponibili per sventare dramma occupazionale"
Redazione - 4 Ottobre 2013

I rumors sui 4mila esuberi di Alitalia preoccupa lavoratori e istituzioni. “Se ciò fosse vero sarebbe l’ennesimo colpo all’occupazione e all’economia di Roma e dell’intera Regione Lazio”. Dichiara in una nota Francesco D’Ausilio, capogruppo del Pd all’Assemblea Capitolina.

Alitalia“Inoltre questi tagli marginalizzerebbero ancora di più l’aeroporto di Fiumicino, degradandolo da scalo internazionale a scalo prettamente regionale. L’industria turistica di Roma ne risentirebbe in modo drammatico con contraccolpi enormi per tutto il Paese. Per questo confido nel vertice che si terrà lunedì a Palazzo Chigi con i rappresentanti dei lavoratori: è necessario che il governo sappia imprimere il giusto indirizzo alla trattativa per il bene di Roma e di tutto il Paese”.

A lanciare un appello è anche il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti che chiede al Governo di “utilizzare tutte le risorse disponibili e tutti gli strumenti per sventare un ulteriore dramma per il sistema aeroportuale della Capitale, per Alitalia e per l’intero sistema del trasporto aereo nazionale”.

“Già con la privatizzazione di Alitalia – spiega Zingaretti – i lavoratori dell’ex compagnia di bandiera hanno pagato un duro prezzo con migliaia di cassintegrati, ancora oggi abbandonati al loro destino, e centinaia di esuberi nel sistema aeroportuale di Roma. Se dovesse andare in porto il ridimensionamento di Alitalia a vettore regionale, si tratterebbe di un ulteriore duro colpo per l’economia di Roma e per la più importante infrastruttura del Paese, per il sistema aeroportuale romano, che conta circa 30.000 addetti compreso l’indotto”. 

“Ecco perché – conclude Zingaretti – ritengo che il Governo debba tentare qualsiasi strada, valutando attentamente se ricorrere alla Cassa Depositi e Presititi, perché Alitalia e l’aeroporto di Fiumicino rappresentano un asset strategico per l’economia del Paese, per il trasporto aereo nazionale e per il turismo che non possiamo assolutamente permetterci di perdere per incapacità e mancanza di visione strategica”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti