Alla scoperta di un mondo perduto proprio vicino a noi. La settimana del pianeta Terra 2017

Il 21 e 22 ottobre passeggiate, visite, incontri al Museo del Pleistocene di Casal de' Pazzi
Rosa Valle - 20 Ottobre 2017

Il 21 e 22 ottobre 2017, in occasione della V edizione della settimana del pianeta Terra, al Museo di Casal de’ Pazzi (Roma) due giornate per conoscere e rivivere, attraverso passeggiate, laboratori e incontri con esperti, un mondo scomparso, di cui resta come unica testimonianza proprio l’area archeologica custodita tra le pareti del Museo.

Il giacimento di Casal de’ Pazzi è l’ultimo, in ordine di tempo, di una serie di ritrovamenti, avvenuti lungo il basso corso dell’Aniene, risalenti al Pleistocene.

Il territorio lungo l’Aniene tra i quartieri Tiburtino, Rebibbia, Talenti, Monte Sacro, Nomentano, a partire da fine ottocento, a causa dell’espandersi della città con la conseguente apertura di moltissimi cantieri, era costellato di grandi cave per estrarre materiali da costruzione. Inoltre anche i tagli di nuove strade e ferrovie, mettevano a giorno antiche stratigrafie. Questa situazione era ideale per gli studiosi di Geologia e Paleontologia che visitavano questi luoghi per osservare strati geologici profondi e raccogliere i numerosi fossili che vi affioravano.

I ritrovamenti sono stati nel tempo di diversa entità e consistenza, ma formano nell’insieme un complesso territoriale che ha pochi paragoni. Nell’ordine di scoperta, le località interessate sono: Ponte Mammolo, Monte delle Gioie, Sedia del Diavolo, Saccopastore, Ripa Mammea.

E saranno proprio queste località le tappe dell’iniziativa ARCHEOTREKKING nel corso delle due mattinate (dalle 9,30 alle 12,30, con partenza ore 9:30 dal Museo). Saranno visitati i luoghi, ormai urbanizzati, dove due famosi siti pleistocenici furono scoperti il secolo scorso. I partecipanti potranno scaricare una «app» sul proprio smartphone o su tablet, preso in dotazione presso il Museo, con cui potranno localizzare i siti scomparsi lungo l’itinerario e accedere ad immagini, notizie, ricostruzioni (sabato l’argomento sarà la fauna e l’ambiente; domenica i resti umani).

Il pomeriggio, invece presso il Museo conferenze di paleontologi e laboratori.

Sabato 21 ottobre, dalle 18,30 alle 20,00 (dopo la visita guidata delle ore 17,00) ci sarà il laboratorio “Elefanti: un cammino di 60 milioni di anni” in cui i partecipanti (bambini e famiglie) saranno indirizzati, con l’aiuto di esperti , a ricomporre, come in un puzzle, l’albero genealogico dei proboscidati, riconoscendo le varie specie e ricollocandole nei loro ambienti e nel loro tempo. Ore 18,30-19,30 (pubblico adulto) conferenza “Elefanti a Roma” della paleontologa Maria Rita Palombo.

Il tema del laboratorio di domenica 22 ottobre (stessi orari) sarà invece: “L’uomo un cammino di 2,5 milioni di anni”. La conferenza del paleantropo logo e naturalista Fabio Di Vincenzo avrà come tema “Nean-derthal a Roma, vecchie e nuove storie di italiani dell’Età della pietra”.

Info : www.museocasaldepazzi.it

Prenotazione obbligatoria allo 060608 oppure alla mail info@museocasaldepazzi.it


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti