Alunne di giorno, prostitute di pomeriggio

Tre ragazze di appena 15 anni si prostituivano in un appartamento ai Parioli
Redazione - 29 Ottobre 2013

Due ragazzine di 14 e 15 anni, iscritte al ginnasio di un liceo classico romano, dopo la scuola si trasformavano in prostituite e utilizzavano i guadagni dell’attività anche per acquistare sostanze stupefacenti.

E’ quanto emerso il 28 ottobre da un’indagine che ha portato all’arresto di 5 persone, coinvolte nello sfruttamento della prostituzione. La denuncia è partita dalla mamma della 14enne che avrebbe notato nella figlia comportamenti insoliti.

Le due ragazze erano, infatti, state adescate tramite un social network da tre uomini che le avevano poi avviate alla prostituzione, procacciando clienti e trattenendo una percentuale sui compensi. Gli incontri avvenivano in un appartamento di viale Parioli, ora sotto sequestro.

Il palazzo ai Parioli dove si prostituivano le due ragazzine

Il palazzo ai Parioli dove si prostituivano le due ragazzine

Dalle ricostruzioni sarebbe stata la 14enne, figlia “ribelle” di professionisti della Roma bene a convincere la quindicenne a prostituirsi. La quindicenne è invece figlia di una barista, anche lei tra gli arrestati perché consapevole dell’attività della figlia che le passava parte dei compensi.

Tra gli arrestati anche un cliente che avrebbe anche cercato di estorcere 1.500 euro ad una delle giovani col ricatto di diffondere un video “hard” della ragazzina.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti