Belluzzo (Fd’I ): Il caso dell’Archivio progetti del Dipartimento Urbanistica di Roma ed il blocco del Superbonus 110% 

Comunicato stampa - 10 Ottobre 2021

Per BUROCRAZIA si intende l’insieme dei funzionari e degli uffici, quindi l’organizzazione in vari gradi gerarchici di persone e risorse destinate alla realizzazione di un fine collettivo, secondo i principi giuridici di un dato ordinamento, in maniera da svolgere nello stato le funzioni della pubblica amministrazione. La burocrazia ha pure la caratteristica di tutelare il cittadino, se efficiente, e amministrata correttamente ed onestamente dal funzionario e dirigente di turno. Spesso la parola “burocrazia” viene usata per indicare qualcosa di negativo e la si cita in relazione alla inefficienza della macchina comunale, ma spesso la burocrazia in sé per sé, non c’entra proprio niente con tutto questo.

Personalmente ho avuto un episodio davvero incredibile, come consigliere del Municipio Roma V, ero nel pieno delle funzioni del mio mandato, quando decisi di richiedere della documentazione riguardante un plateatico giardino presente all’incrocio tra Via Francesco Paciotti, Via Galeazzo Alessi, e Via di Villa Certosa, un’area frutto di un permesso a costruire del parcheggio box auto sottostante e che per un atto d’obbligo è di Roma Capitale, ma che mai si è riusciti negli anni a prendere in possesso e dare in carico al Dipartimento Ambiente o al neonato servizio giardini del Municipio Roma V.

 

Presentato l’accesso agli atti, riuscii a fare la visura soltanto dopo oltre sei mesi e già da questo mi accorsi di come non fosse possibile anche per un privato accettare i tempi biblici per poter accedere alla documentazione necessaria per procedere con progetti e lavori, mentre il cliente aspetta e crede che sia il professionista incapace o menefreghista, quando la verità è che l’Archivio Progetti non ha mai potuto funzionare bene, e non ha mai avuto le risorse strutturali necessarie. Dovetti attendere altri tre mesi per avere le poche fotocopie dei documenti “visurati”.

Come può competere Roma con le altre capitali del mondo se per poter reperire un documento dall’Archivio progetti del Dipartimento Urbanistica ci vogliono oltre nove mesi?

Oggi flotte di imprese e professionisti, cercano di ottenere documenti dall’Archivio progetti in relazione all’applicazione del Superbonus 110%, e purtroppo si scontrano non solo con le solite problematiche tempistiche, ma anche con una riorganizzazione avvenuta negli ultimi mesi, che invece di migliorare avrebbe addirittura peggiorato le cose, speriamo solo momentaneamente, mettendo in difficoltà il controllo urbanistico degli immobili e conseguentemente l’applicazione del 110%.

Roma Capitale solo sulla carta, non riesce e non può competere con le altre capitali del mondo, e la colpa ancora una volta è della politica a tutti i livelli: municipale, comunale, città metropolitana, regionale, nazionale. Assistiamo ormai ad una vera e propria débâcle del sistema Roma, dove dirigenti e funzionari del Comune sono costretti a scusarsi con professionisti, imprese e cittadini, per gli enormi ritardi nell’espletamento delle procedure e non possiamo dare sempre la colpa a loro, ma anche a chi da troppo tempo amministra Roma nonostante i vari cambi, senza risolvere i problemi concreti come questo.

Per chi volesse leggere la lettera avente oggetto “Avviso all’utenza per la visura in Archivio progetti dei Titoli Edilizi Privati”  dell’8 ottobre 2021, della dirigente del Dipartimento Urbanistica la potrà trovare al link seguente:

https://www.comune.roma.it/web/it/informazione-di-servizio/avviso-allutenza-titoli-edilizi-privati.page

Pubblicità elettorale Regionali 2023
Servizi Funebri Moretti

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti