“Cerimonie uniche. Guida teorico-pratica per celebrazioni non religiose”

In uscita un nuovo volume del progetto editoriale dell’Uaar (Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti)

Tante persone che si dichiarano non religiose sentono l’esigenza di celebrare i momenti più importanti dell’esistenza senza dottrine, senza imposizioni “dall’alto”, senza dogmi. A tutte le domande che da questa esigenza possono scaturire risponde il volume Cerimonie uniche. Guida teorico-pratica per celebrazioni non religiose in uscita l’8 agosto per Nessun Dogma, il progetto editoriale dell’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti (Uaar).
Scritto da tre esperti del settore (Adele Orioli, Maria Pacini, Loris Tissino), il libro condensa l’esperienza del progetto Cerimonie uniche dell’Uaar, partito nel 2009 per formare celebranti laico-umanisti, e si configura come una guida laica su cerimonie di benvenuto, unioni, matrimoni, funerali e non solo, utile per accompagnare i professionisti e in generale coloro che vogliono rendere unici certi passaggi della vita o commemorare una persona scomparsa.

Non un manuale per diventare celebranti, ma una sorta di manifesto sulla rilevanza delle cerimonie laico-umaniste. Un invito alla esplorazione delle necessità intrinsecamente umane e per nulla divine di condivisione, anche attraverso la ritualizzazione areligiosa, dei momenti di passaggio che, non a caso, le religioni costituite hanno sempre tentato di monopolizzare, qualche volta riuscendoci. Perché, come ci insegnano gli studi antropologici, i riti di passaggio sono (stati) presenti in tutte le culture, a prescindere dalle religioni praticate (o non praticate). E appropriarsi o riappropriarsi della dimensione individuale e secolarizzata delle celebrazioni è possibile. Con umanità, professionalità, empatia e competenza: gli ingredienti per confezionare una cerimonia laica che rispecchi davvero i propri desideri e le proprie inclinazioni.

Una guida alla lettura del fenomeno delle cerimonie laico-umaniste (in aumento, nonostante le difficoltà che si incontrano nell’organizzarle), rivendicando in un certo senso la loro dignità e il loro essere di pari (se non, diciamocelo, superiore) valore di quelle, per così dire, tradizionali.

Gli autori

ADELE ORIOLI, responsabile iniziative giuridiche Uaar dal 2007, dirige la collana IURA per Nessun Dogma con la quale ha pubblicato Storie senza dogmi. Celebrante laico-umanista dal 2009, formatrice per Cerimonie Uniche dal 2020.

MARIA PACINI, laureata in Filosofia e forme del sapere a Pisa, è operatrice giovanile e lavora nel settore della formazione professionale per minorenni e adulti. Celebrante laico-umanista dal 2021, è responsabile del progetto Cerimonie Uniche dal 2022.

LORIS TISSINO, laureato in Linguaggi e tecnologie dei nuovi media, insegna in una scuola superiore ed è stato docente a contratto in numerosi corsi post-diploma. Tra il 2020 e il 2022 è stato responsabile della formazione dei celebranti laico-umanisti del progetto Cerimonie Uniche.

Il progetto editoriale dell’Uaar

Nessun Dogma è il progetto editoriale avviato dall’Uaar, l’associazione che rappresenta le istanze degli atei e degli agnostici italiani. La proposta editoriale affianca la traduzione di classici inediti in Italia a opere che affrontano tematiche scottanti con un impertinente approccio laico–razionalista.

Il catalogo di Nessun Dogma comprende 44 pubblicazioni. Tra gli altri titoli segnaliamo: Storie senza dogmi di Adele Orioli (illustrazioni di Alessandra Amorotti); Generazione offesa di Caroline Fourest; Il vento fra i capelli. La mia lotta per la libertà nel moderno Iran di Masih Alinejad; Non Believers’ Europe. Models of Secularism, Individual Statuses, Collective Rights a cura di Adele Orioli; Storia dell’antilaicità. Cinque millenni di rapporti tra stati e religioni di Raffaele Carcano.

Ulteriori informazioni:

www.nessundogma.it

www.cerimonieuniche.it/


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento