Giuseppe Pescosolido il Maestro dell’Alessandrino

Per 33 anni ha insegnato nella scuola elementare Guglielmo Marconi di viale Alessandrino

Il 29 aprile 2024 presso la chiesa di San Giustino di viale Alessandrino si sono celebrati i funerali del maestro Pescosolido, venuto a mancare il giorno prima presso la propria abitazione, a 96 anni.

Giuseppe Pescosolido era nato a Isoletta di Arce (FR) il 19 marzo 1928. Fin da bambino è vissuto con la famiglia a Roma, a Centocelle, in via dei Glicini e ha frequentato la scuola elementare Fausto Cecconi, dove, una volta diventato maestro elementare, ha svolto uno dei suoi primi anni di insegnamento.

Degli anni dell’infanzia a via dei Glicini ricordava soprattutto i bombardamenti sul vicino aeroporto di Centocelle che lo terrorizzavano, nonostante si fosse riparato nel rifugio scavato sotto l’orto di guerra dietro casa.

Dal 1958 fino al pensionamento nel 1991 ha insegnato nella scuola elementare Guglielmo Marconi in viale Alessandrino.

Molte sono le testimonianze di affetto e stima dei suoi ex alunni, tra cui queste:

“Mi chiamo Paolo A. sono stato alunno del maestro Pescosolido in quarta e quinta. Voglio lasciargli il mio caro saluto con un ricordo: durante la quinta, nel pomeriggio venivo con altri a casa sua per la preparazione agli esami di ammissione; noi ragazzi seduti intorno al tavolo della sua sala da pranzo, sua moglie che ci preparava il the, la sua bella piccola bambina… e lei, signor maestro, che mentre noi ragazzi facevamo il compito assegnato, si dedicava a fare bellissimi acquerelli.

“Caro Maestro, sono stata tua alunna negli anni ’80 e i tuoi insegnamenti mi hanno guidato per tutta la vita, tanto che molte cose sto cercando di trasmetterle ai miei figli. Sei stato un GRANDE esempio, per questo continuerai a restare nel mio cuore” Tiziana C.

E’ stato un insegnante che ha amato i ragazzi, il suo lavoro, la Scuola. Un insegnante che la mattina guardava negli occhi ognuno dei suoi alunni e sapeva leggergli dentro.

Eppure era un uomo semplice, che nella vita ha saputo essere felice con poco, realizzando i suoi obiettivi con tenacia e sacrificio: una unione salda con l’amata moglie Elena, compagna di tutta la vita, il bene delle proprie figlie, Dina e Francesca, e infine la realizzazione di un sogno: una casa in campagna dove coltivare il suo orto, nel paesello in cui era nato, la “sua” Isoletta, dove ora riposa in pace.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙
Se riscontri problemi con la donazione libera contattaci: e-mail

Un commento su “Giuseppe Pescosolido il Maestro dell’Alessandrino

  1. Il mio maestro alle elementari anno 75/79. Lo ricordo con la sua fisarmonica e noi eravamo tutti incantati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati