Covid-19, 2 luglio: a Roma 6 casi e in tutto il Lazio 11

Chiuso centro estivo e ristorante zona Casilina. D'Amato: "Avverto un calo di tensione. Rispettare disposizioni sul distanziamento e evitare feste o assembramenti"
Enzo Luciani - 2 Luglio 2020

Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 11 casi positivi e nessun decessi. A Roma città si registrano sei nuovi casi. E’ questa l’estrema sintesi del comunicato dell’assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato del 2 luglio.

Un nuovo caso da un volo internazionale proveniente dal Bangladesh. Chiuso un ristorante e un centro estivo in zona Casilina (indagine in corso). Un altro caso collegabile al bistrot di Fiumicino. Due casi individuati al pronto soccorso dell’ospedale Grassi di Ostia e uno da quello di Sora. Un caso anche a Rieti.
Sono 831 gli attuali casi positivi Covid-19 nella Regione Lazio. Di cui 632 sono in isolamento domiciliare, 188 sono ricoverati non in terapia intensiva, 11 sono ricoverati in terapia intensiva.
839 sono i pazienti deceduti e 6460 le persone guarite. In totale sono stati esaminati 8130 casi.

(Per i dati dei giorni scorsi)

Istituto Nazionale Tumori Regina Elena

“Quest’oggi – ha dichiarato D’Amato – ho voluto ringraziare gli operatori dell’Istituto Nazionale Tumori Regina Elena – IFO per l’attività che hanno svolto e che stanno svolgendo durante questo periodo. Nel raffronto tra il primo quadrimestre del 2019 e il primo del 2020 vi è stato solo un lieve calo dell’attività chirurgica (-4%) a fronte di un aumento di circa il 25% delle prestazioni di radioterapia a dimostrazione di un Istituto che ha garantito e sta garantendo la sicurezza dei pazienti e degli operatori”.

Dal Bangladesh

Nella Asl Roma 2 dei quattro nuovi casi uno riguarda un uomo rientrato con volo da Dacca (Bangladesh) per il quale sono state attivate le procedure di contact tracing internazionale.

Chiuso centro estivo e ristorante zona Casilina

Due nuovi casi riguardano due minori dello stesso nucleo familiare ricoverati all’ospedale pediatrico Bambino Gesù. E’ stata avviata l’indagine epidemiologica che ha portato alla chiusura di un centro estivo e un ristorante in zona Casilina.
Tutti i contatti stretti verranno sottoposti ai test, mentre l’indagine ha evidenziato che il 26 giugno si è svolta una cena scolastica alla presenza di oltre 30 persone. Saranno ora tutti testati.

“Avverto un calo di tensione. Bisogna tenere sempre alta la guardia e rispettare le disposizioni sul distanziamento e evitare le occasioni potenzialmente pericolose come feste o assembramenti”.

Dal bistrot di Fiumicino

Nella Asl Roma 3 sono due i nuovi casi positivi e nello specifico uno rappresenta una coda del cluster riferito al bistrot di Fiumicino: un cliente risultato positivo al tampone al drive-in

Pronto soccorso dell’ospedale Grassi di Ostia

Un secondo caso nella Asl Roma 3 riguarda una persona risultata positiva all’accesso al pronto soccorso dell’ospedale Grassi di Ostia.

Nella Asl Roma 4 una donna giunta con altre patologie al pronto soccorso dell’ospedale Grassi di Ostia.

Sora e Rieti

Per quanto riguarda le province si registra un caso nella Asl di Frosinone da accesso al pronto soccorso dell’ospedale di Sora e il secondo caso positivo nella Asl di Rieti.

Test sierologici al San Camillo

Chi vuole sottoporsi a test sierologico deve prima di tutto disporre della prescrizione bianca, quella con cui il medico (il cui nome etc deve essere indicato con precisione) richiede la prestazione, che è interamente a carico del paziente.

Bisogna poi chiamare obbligatoriamente il numero 800909648 (dalle 8 alle 18) per fissare un appuntamento.

Il test costa 15,23 euro.
Il test viene effettuato presso il Centro Prelievi del Padiglione Malpighi, dove bisogna recarsi dopo aver saldato il ticket presso il CUP Aziendale.

Il risultato del test sarà comunicato per via informatica.
In caso di risultato positivo, con la prescrizione rossa del medico di famiglia sarà obbligatorio sottoporsi al tampone, gratuito ed da effettuare presso le strutture territoriali che saranno indicate.

Le mappe dei contagi nei quartieri del III, IV e V municipio di Roma, aggiornate al 29 giugno

La mappa dei contagi nel Municipio III

La mappa dei contagi nel Municipio IV

La mappa dei contagi nel Municipio V

La mappa dei contagiati nel Lazio e nei Municipi di Roma

Le mappe sono realizzate dal SERESMI e rappresentano l’incidenza cumulativa dei contagi da Covid-19 nei Comuni del Lazio e nei Municipi e quartieri di Roma in rapporto al numero dei residenti dei singoli territori.

Le mappe sono aggiornate settimanalmente (il martedì), per consentire il consolidamento dei dati. Quelle visibili oggi sono riferite ai dati complessivi registrati fino al 29 giugno. A quella data il tasso di diffusione ogni 10mila abitanti a Roma città era 10.96 (3.148 casi dall’inizio dell’emergenza).

La mappa interattiva sulla diffusione del Covid-19 in Italia

In versione mobile e in versione desktop.

I dati vengono aggiornati giornalmente alle ore 18, in contemporanea alla conferenza stampa che viene trasmessa attraverso i canali social del Dipartimento della Protezione Civile.

La mappa sulla diffusione mondiale

La mappa con la situazione mondiale dell’infezione da Coronavirus COVID-19 realizzata dalla Johns Hopkins University.

Versione per pc

Versione per smartphone e tablet


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti