Distrutta la targa dedicata a Valerio Verbano

I vandali si sono accaniti contro il ricordo dello studente ucciso. Marino:"Offesa la città"
La redazione - 8 Agosto 2013

Ennesimo oltraggio alla memoria nella Capitale. Questa volta nel mirino dei vandali è finita la targa dedicata a Valerio Verbano, lo studente di sinistra ucciso da un commando di estrema destra il 22 febbraio 1980, posizionata nel 2006 dall’allora sindaco Walter Veltroni nel Parco delle Valli per commemorare il giovane nel 26° anniversario della sua scomparsa.

Oltre a distruggere la targa, i vandali si sono accaniti anche su alcune panchine usate per raggiungere il palo su cui era eretto il ricordo in marmo.

valerio verbano4Esprimendo il proprio sgomento il sindaco Marino ha dichiarato in una nota: “Vandalizzare la targa in memoria di Valerio Verbano solo per le proprie idee politiche, e distruggere le panchine di un parco pubblico, rappresentano una grave offesa alla memoria di questa città. E’ un intollerabile atto di vandalismo – ha continuato Marino – il rispetto delle persone e della cosa pubblica devono venire prima di tutto. Gli irresponsabile che si sono macchiati di un atto così offensivo hanno ferito doppiamente questa città: nella sua memoria e nel suo patrimonio. La mia speranza è che, insieme all’impegno di tutti i cittadini, certi gesti non si ripetano in futuro”. Il Sindaco ha inoltre dato mandato agli uffici competenti di riparare immediatamente i danni nel parco pubblico.

imagesIl presidente del III municipio Paolo Marchionne ha annunciato che, durante la prossima seduta del consiglio municipale, si discuterà dell’episodio in una mozione e della destinazione d’uso della casa di Carla Verbano, madre del ragazzo scomparsa il 5 giugno 2012.

“Di quella casa vorremmo farne un centro per il ricordo delle vittime del terrorismo di quegli anni – ha spiegato Marchionne – questo episodio è ancora più grave perché si verifica a poco più di un anno dalla morte della mamma di Valerio”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti