II Municipio: lotta alla contraffazione

Al via la campagna di sensibilizzazione contro le contraffazioni
di Laura Fedel - 30 Gennaio 2010

Venerdì 29 gennaio 2010 a piazza Gimma, nel quartiere Africano, il presidente del Municipio Roma II Sara De Angelis ha inaugurato la campagna di sensibilizzazione “Io non voglio il falso ”contro le contraffazioni promossa dal Ministero dello Sviluppo Economico e dal Comune di Roma, che si terrà fino al 31 gennaio 2010 nelle principali piazze dei diciannove Municipi di Roma.

All’evento erano presenti l’avv. Loredana Gulino, Direttore generale della DG Lotta alla Contraffazione-UIBM del Ministero dello Sviluppo economico; l’assessore capitolino alle Attività Produttive, del Lavoro e del Litorale Davide Bordoni; il tenente colonnello della Guardia di Finanza Francesco Vizza; Piero Cucunato, Presidente della Commissione Riforme Istituzionali della Provincia di Roma e Donatella Scafati, vice comandante della Polizia Municipale capitolina i quali hanno incontrato i cittadini e gli alunni del 63° circolo scolastico statale “Ugo Bartolomei”.

In una nota l’assessore Bordoni ha dichiarato “L’Amministrazione Comunale è da tempo impegnata a contrastare il fenomeno della contraffazione commerciale e a sensibilizzare l’opinione pubblica sui problemi e i danni economici sociali da essa derivanti. Il Comune e il Ministero devono pertanto essere uniti nel diffondere la cultura della legalità tra i giovani educandoli a non acquistare prodotti falsi che arrecano un danno enorme alle imprese, all’economia e ai consumatori. Siamo impegnati – prosegue Bordoni – a sensibilizzare i ragazzi a respingere tutti i fenomeni di contraffazione e illegalità e nell’ambito di questa campagna saranno organizzati incontri didattici e informativi nelle scuole di Roma e sarà ampliato lo Sportello per l’uso responsabile del denaro. Roma è la prima città ad attuare quanto disposto dalla legge nazionale Sviluppo, tra cui la multa agli acquirenti finali. In questo modo l’Amministrazione Comunale vuole investire nei giovani che già sono di fatto consumatori e si affianca alla scuola e alle famiglie nel ruolo di educatore sociale”.

Il presidente del II Municipio spiega che l’incontro del 29 gennaio punta innanzi tutto sulla prevenzione: creare, con l’esperienza gioiosa, un percorso didattico con le scuole, affinchè fin da piccoli si impari a dire no alla merce contraffatta. “Per questo – dichiara Sara De Angelis – abbiamo coinvolto in questa prima fase gli alunni del 63° circolo didattico Ugo Bartolomei, che con l’occasione hanno mostrato i loro lavori sul tema. Abbiamo chiesto di presentare proprio qui, in piazza Gimma, questa lodevole manifestazione, perché la piazza è per noi un luogo simbolo: è al centro dell’importante asse commerciale di viale Libia, viale Eritrea, dove l’abusivismo della merce contraffatta regnava sovrano. Ora invece, grazie al nostro intervento, gli abusivi non ci sono più”.

Jacopo Marzetti, presidente della Commissione municipale commercio assicura, inoltre, che grazie al sostegno dell’assessore capitolino al Commercio Davide Bordoni ci saranno interventi risolutivi contro l’abusivismo commerciale anche su viale Parioli e piazza Alessandria.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti