Inaugurati il nuovo sottopasso e la mostra ‘Ciampino Archeologica’

Dal 16 dicembre 2010 in mostra i reperti archeologici venuti alla luce durante i lavori per il sottopasso di Acqua Acetosa
di Serenella Napolitano - 17 Dicembre 2010

Sono stati inaugurati il 16 dicembre 2010 dal presidente della provincia di Roma, Nicola Zingaretti e dal sindaco di Ciampino Walter Enrico Perandini il nuovo sottopasso viario in località Acqua Acetosa e successivamente la mostra ‘Ciampino Archeologica’.

Una piccola struttura di fondamentale importanza, quella del sottopasso, per tutti quei pendolari che ogni sera lasciano Roma per dirigersi ai Castelli e tanti scendono proprio in quel luogo, che fino adesso poteva essere rischioso sia per la poca illuminazione sia per la presenza di un incrocio pericoloso in prossimità della fermata del treno.

Finalmente viene eliminato il passaggio a livello Sassone con la realizzazione di una nuova strada di collegamento tra via dell’Acqua Acetosa e via Doganale, inoltre il sottopasso pedonale collegherà direttamente la stazione ferroviaria a via dell’Acqua Acetosa e attraverso una scala si potrà accedere al liceo scientifico “Volterra”. Inoltre i lavori a carico del Comune di Ciampino per un costo complessivo di 6.340.000,00 euro hanno interessato l’ampliamento della sede stradale di via dei Laghi con realizzazione di impianto di pubblica illuminazione e percorso pedonale protetto da via Mura dei Francesi a via dell’Acqua Acetosa, la realizzazione di un nuovo accesso laterale per l’utilizzo del parcheggio retrostante il liceo Volterra con barriera antirumore a protezione dell’istituto scolastico.

Proprio durante i lavori per la realizzazione del sottopasso sono venuti alla luce degli importanti ritrovamenti archeologici, tra cui una gigantesca cisterna di inizi I secolo d.C., composta da un vasto spazio trapezoidale con 23 pilastri, che si appoggia su un muro in opera quadrata del V secolo a.C. che serviva per irreggimentare le acque di un rivo. Grazie alla collaborazione dei tecnici della Sovrintendenza, la cisterna è stata riportata in luce e risparmiata dai lavori edilizi, ma per ora non è ancora fruibile.
Gli scavi archeologici sono confluiti nella mostra “Ciampino Archeologica”, presentata sempre il 16 dicembre 2010 e che si terrà presso la Sala Consiliare di via 4 Novembre, fino al 30 gennaio 2011.

Nel percorso museale, che si articola in tre temi principali, il settore della villa residenziale, quello sacro e l’aspetto funerario, saranno inseriti sia i reperti rinvenuti durante i lavori del sottopasso, sia quelli provenienti dalla villa di Quinto Voconio Pollione (II sec. d.C.), che si erigeva nella medesima località, rinvenuti durante le numerose campagne di scavo a partire dalla fine dell’800 per la realizzazione della linea ferroviaria.
Tra le opere presenti in mostra la più importante è l’imponente statua in marmo dell’Apollo Pizio, rinvenuta nel 1884 negli ambienti della villa e finora conservata a Palazzo Valentini a Roma.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti