“In…canto d’amore”: spettacolo di musica e cultura

Al Teatro Tor Bella Monaca, il 4 e il 5 giugno 2022 alle ore 21, canzoni, poesie e testi d’amore in una rappresentazione che ha al centro l’Amore. Le parole del regista e presentatore Henos Palmisano.
Camilla Dionisi - 4 Giugno 2022

Famose opere, canzoni, poesie, testi teatrali: lo spettacolo “In…canto d’amore” porterà sul palco Verdi, Puccini, Lehar, Schubert, ma anche grandi classici della letteratura italiana come Dante, Petrarca, Leopardi.

Lo spettacolo è dedicato ad Antonio Perelli, fondatore di “Polvere di Stelle” e indimenticato presidente nazionale UILT: Unione Italiana Libero Teatro.

Henos Palmisano, regista e presentatore dello spettacolo, ci parla del progetto: “UILT Lazio annovera quasi un centinaio di compagnie amatoriali.

Il direttore del Teatro Tor Bella Monaca, Filippo D’Alessio, ha dichiarato: con orgoglio abbiamo portato ben trecentomila spettatori quando nello stesso periodo se ne contavano sessantamila. Questo il mio primo concerto ed un evento originaleche fonde musica, arie d’opera, prosa e poesia al Teatro Tor Bella Monaca”.

Il regista continua e ci spiega com’è nata l’idea, ricordando Antonio Perelli: “è un concerto particolare quello che facciamo noi: mescoliamo prosa e poesia. Quando abbiamo creato “Polvere di Stelle”, Antonio Perelli mise un sottotitolo: “musica e cultura”. Lo fece perché per lui “tutto è cultura”. Io nel frattempo ho portato la musica, essendo un amatore folle della lirica. Abbiamo mescolato, così, le varie arti: canto, recitazione, orazione… è venuto a mancare tre anni fa, ma per me è successo perché il Padre Eterno aveva bisogno di lui per organizzare il teatro del Paradiso”.

Henos Palmisano, infine, ci illustra le sue speranze per il futuro del teatro, la sua opinione sui giovani e sulla cultura italiana: “il mio obiettivo è riportare le persone a teatro. Ad aprile e maggio siamo passati nelle scuole italiane per il centenario di Pasolini e abbiamo fatto proprio questa domanda ai ragazzi: tra cinema, televisione e teatro, cosa preferite? Abbiamo avuto un riscontro che ci infonde speranza, come quello del Liceo Classico Kant di Torpignattara: oltre il 90% ha preferito il teatro. I docenti sono molto attenti alla formazione dei loro studenti”.

“Il pubblico sta scadendo, ma abbiamo speranza per questi ragazzi più giovani. Regalerei un biglietto dello spettacolo proprio a loro. Non conoscono la storia, non sanno che la lirica e la musica sono invenzioni totalmente italiane, come gli stessi strumenti musicali. Chiunque può avvicinarsi a questo mondo perché è la nostra cultura. Basta spolverare la superficie per ritrovare l’italianità”.

Lo spettacolo “In…canto d’amore” si svolgerà il 4 e il 5 giugno alle ore 21, presso il Teatro Tor Bella Monaca. Per prenotare è possibile consultare il sito del Teatro, oppure contattare lo 06/2010579 (dalle 10:30 alle 19:30) o scrivere a promozione@teatrotorbellamonaca.it.

Dar Ciriola

 


Commenti

  Commenti: 2


  1. Bello questo articolo è un piccolo capolavoro che in poche parole ti fa venire voglia di partecipare a questo gioco magico che è il teatro

  2. Henos Palmisano


    Grazie. Il Teatro oggi ha bisogno di essere sostenuto dal pubblico, visto che le autorità lo hanno abbandonato ormai da molto tempo.

Commenti