La finalissima del Cantagiro 2021 a Tivoli

Il 4 e 5 settembre presso il Teatro Giuseppetti
I.Z. - 1 Settembre 2021

Si aprirà a breve il sipario per le serate Finalissime dell’edizione 2021 del Cantagiro in programma sabato 4 e domenica 5 Settembre presso il Teatro Giuseppetti di Tivoli.

Anche quest’anno la macchina organizzativa del Cantagiro è stata impeccabile. Il coordinamento gestito dal Direttore generale ed artistico Elvino Echeoni e del Patron Enzo De Carlo ha garantito lo standard qualitativo che contraddistingue l’intera manifestazione canora.

La serata finale sarà presentata da Cristiana Ciacci (figlia di Little Tony nativo proprio di Tivoli) insieme a Marco Zingaretti, con la partecipazione straordinaria di Claudio Lippi e saranno ospiti Davide De Marinis, la Little Tony Family e il Mago Heldin.
Durante la serata Cristiana Ciacci presenterà il suo libro “Mio padre Little Tony”, da poco pubblicato, dove racconta la storia della sua famiglia e del rapporto con il noto papà.

Come ogni edizione saranno attribuiti i Premi Speciali, Sergio Bardotti e il Premio Little Tony.

Si partirà in primis con la finalissima per la categoria New Voice, in programma il 1 Settembre e grandi novità riguarderanno l’“Accademia del Cantagiro”.

Non mancheranno momenti emozionanti, sorprese ed ospiti d’eccezione del panorama musicale italiano che accompagneranno i finalisti fino al momento conclusivo della nomina del vincitore. Il tutto seguito da un’attenta giuria composta da professionisti del settore (discografici, autori, artisti, giornalisti, esperti di comunicazione) che valuteranno le esibizioni dei concorrenti.
La stessa modalità verrà applicata per la scelta dei vincitori delle categorie Band e Junior-Baby che si svolgerà nel pomeriggio di domenica 5 Settembre.

Il Cantagiro

Spettacolo, divertimento e soprattutto musica di qualità sono dunque gli ingredienti del successo del Cantagiro e ne distinguono da sempre lo stile.
Parlare de “Il Cantagiro” significa tuffarsi nella storia della canzone, dello spettacolo e del costume italiano. Un’idea ancora oggi vincente, concepita nel 1962 da Ezio Radaelli figura indimenticabile del management musicale. Un festival itinerante, una sorta di “Giro d’Italia canoro” che portava alla ribalta talenti e voci reclutati in varie tappe lungo tutta la penisola, con una carovana festosa e gente nelle strade e piazze di tutta Italia.

La prima edizione del 1962 fu vinta da Adriano Celentano; negli anni successivi si aggiudicarono il primo posto artisti del calibro di Massimo Ranieri, Gianni Morandi, Peppino Di Capri, Rita Pavone, Caterina Caselli.

Adotta Abitare A

Negli anni ’60 Il Cantagiro era l’evento musicale italiano più importante al quale ambivano a partecipare cantanti come Domenico Modugno, Claudio Villa, Lucio Battisti, Gino Paoli e Lucio Dalla. Nel 2005 il marchio è stato rilevato da Enzo De Carlo che ne ha ereditato la gestione ed ha unito lo storico e glorioso trascorso con un rilancio in chiave moderna, unendo i valori storici e culturali con la capacità di rinnovamento e adattamento verso le nuove generazioni.

Uno dei valori che distingue ad oggi Il Cantagiro è quello di essere un concorso “reale” dove i concorrenti si sfidano davanti ad un pubblico vero e propongono già dalle semifinali un brano inedito. Una scelta di grande valore culturale, sia per la musica in se stessa, sia per gli autori ed i cantanti che sono così stimolati alla creatività di nuove canzoni e nuove idee.

Un grande obiettivo che mette in luce il futuro della musica italiana.

Da qualche anno è costante e partecipata la presenza sui principali canali Social con gli hashtag #iostoconilcantagiro #ilcantagiro2021 #unatempestadiemozioni #ilcantagiro.

La manifestazione è affiancata dalla presenza di sponsor/partners “storici”: Siae, Radio Italia Anni 60, Mio, Vip, Eva 3000, Radio RCS, 2duerighe.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti