Categorie: Degrado
Municipi: | Quartiere:

La pesantezza dell’essere di un residente di Pietralata

Il degrado un poco alla volta ti inquina l'anima

Quanto è difficile eliminare il degrado a Pietralata e non solo” è il titolo dell’articolo che ho scritto lo scorso ottobre raccontando di largo Carlo Maria Viola in cui descrivevo le “vette altissime di degrado” che si riescono a raggiungere in questa piazzetta incastonata tra palazzi molto popolosi.

Non serve neanche spiegare l’importanza che rivestono questi luoghi nella vita quotidiana dei residenti però se questi rimangono inservibili per settimane e mesi allora al danno di non poterli utilizzare si aggiunge anche la beffa di quello che ti trasmettono, perché il brutto incupisce, ti lascia l’amaro in bocca e poco alla volta ti inquina l’anima.

Lo scorso anno non fu tagliata l’erba infestante durante l’estate e forse, se il IV municipio non interviene, quest’anno si potrebbero addirittura superare le “vette altissime di degrado” del 2023.

Comunque la piazza, a due passi dalla fermata Metro Santa Maria del Soccorso, fa già molto schifo così! Quindi non serve aspettare il record.
Per chi non crede ho la foto scattata il 14 maggio 2024 mentre ero seduto su una panchina semi agibile e che riporto qui sotto.

Per completezza di cronaca nei giorni precedenti più gruppi di residenti hanno provveduto ad inviare segnalazioni su questo stato agli uffici competenti.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙
Se riscontri problemi con la donazione libera contattaci: e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati