La sicurezza sul lavoro delle volte è un optional

Fotografato operaio senza casco di protezione mentre lavora all’Anagrafe
di Laura Fedel - 26 Giugno 2012

Il consigliere Massimo Inches, esponente del gruppo La Destra al II Municipio lo scorso 25 giugno ha immortalato con la sua macchina fotografica un operaio intento nello svolgere il proprio lavoro di restauro all’interno dell’Anagrafe di via Petroselli senza l’apposito casco di protezione, peraltro obbligatorio. Trasportava inoltre materiali edili lungo il ponteggio aumentando così il rischio. Il consigliere ha protestato presso la segreteria del Dirigente degli uffici commercio, chiedendo l’immediata presenza del responsabile della Sicurezza sui luoghi di lavoro, paventando l’intervento dei carabinieri.

“Evidentemente il mio comportamento non era passato inosservato – racconta il consigliere – ed è giunta la “soffiata” prima dell’intervento ufficiale, e, per incanto, è spuntato sulla testa dell’operaio un bel casco giallo!”. Non manca il commento ironico di Inches sulla sicurezza tanto sostenuta in campagna elettorale. “Desta molta perplessità – avverte – come un’amministrazione che si è sostenuta per tutta la campagna elettorale riempendosi la bocca sulla Sicurezza, non riesca a farla rispettare neanche in casa propria.

Nella foto l’operaio prima senza casco e poi con casco
 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti