Ladri alla scuola “Lola Di Stefano”

Seconda volta in una settimana. Lasciati escrementi, cicche di sigaretta e carte di merendine
Redazione - 28 febbraio 2014

scuola lola“Per pochi euro ricavati dalle macchinette del caffè, qualche fotocamera, uno zaino con i libri e altri beni di valore marginale, ieri notte 27 febbraio qualcuno è entrato alla scuola Lola Di Stefano, nel quartiere Colli Portuensi, mettendo a soqquadro varie classi, fino a lasciare escrementi ed urine, mangiando le merendine, fumando e lasciando le cicche, rompendo sedie e banchi”. Lo dichiara in una nota Marco Giudici, consigliere e presidente della commissione trasparenza del Municipio XII di Roma. “Molti genitori – prosegue Giudici – mi hanno descritto questo scenario e sono rimasti colpiti e seriamente amareggiati per lo sfregio commesso nei confronti della struttura pubblica e dei loro figli”. 

“Essendo il secondo episodio analogo in una settimana, chiedo che il Municipio XII e il Campidoglio adottino delle contromisure per evitare che queste intrusioni si verifichino di nuovo”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti