L’arcobaleno dei mille al Circo Massimo

Masini: ""per fare le cose importanti bisogna divertirsi "
Redazione - 13 Aprile 2015

Un immenso arcobaleno ha colorato domenica 12 aprile il Circo Massimo. Mille lupetti e coccinelle vestiti di giallo, verde, blu, rosso, viola, rosa e arancione hanno invaso infatti il centro di Roma durante il grande evento organizzato dall’Agesci Lazio: il Torneo di Cda (Consiglio degli Anziani, ovvero i lupetti dell’ultimo anno). Un torneo ideato, creato, realizzato e giocato interamente dai bambini, protagonisti veri e non “spettatori” di qualcosa pensato dai “grandi” per loro.

arcobaleno–agescilazioUn vero esempio di democrazia, in cui tutti hanno avuto l’opportunità di proporre e di votare il loro gioco preferito. Autonomia del bambino e fantasia sono stati gli obiettivi e insieme i mezzi messi al centro dell’evento. “Rimettere in mano ai bambini uno strumento che è sempre stato loro: il gioco”, hanno spiegato Paola D’Onofrio e Marco Piraccini, gli incaricati regionali alla branca lupetti e coccinelle.

Si è voluto inoltre puntare l’attenzione sul movimento, la forza fisica e la buona alimentazione, per contrastare la tendenza ai giochi statici, alla vita sedentaria e al cibo-spazzatura.

gioco-agescilazio“La meglio gioventù”, li ha definiti l’assessore allo sport di Roma Capitale, Paolo Masini intervenuto all’apertura del torneo. “Per fare le cose importanti bisogna divertirsi – Vedere centinaia e centinaia di bambini che fanno del loro meglio per render il loro mondo migliore, fa bene alla città. Credo che faremo belle cose insieme perché la pensiamo esattamente nella stessa maniera”, ha continuato Masini. “L’idea di stimolare la creatività di ognuno e poi di eleggere democraticamente il gioco è uno sforzo democratico importante. Auguro a questi lupetti e coccinelle di crescere divertendosi”, ha concluso infine l’assessore dando il via ai giochi.

Ma l’evento non è stato un’occasione solo per giocare, i lupetti e le coccinelle hanno infatti scelto di sostenere, attraverso degli autofinanziamenti, un progetto per l’infanzia, anche questo scelto democraticamente da loro stessi. Il progetto che ha ricevuto più voti e a cui andrà il ricavato della giornata è stato quello dell’Associazione “Il Girasole”, che si occupa di clownterapia all’ospedale pediatrico Bambin Gesù di Roma.

masini-agescilazio“E’ bello vedere che dietro tutto questo c’è un progetto educativo alla cittadinanza, al gioco, al rispetto degli altri”, ha commentato il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, dopo aver passeggiato tra i campi da gioco.

“La democrazia indica una quotidiana conquista di spazi, di rispetto delle regole e di costruzione di comunità. Da questo punto di vista lo scoutismo è una di quelle molecole straordinarie che garantisce che questi spazi di democrazia non vengano distrutti. Forma dei cittadini, delle persone coscienti dei propri diritti e dei propri doveri”, ha continuato. “Se l’Italia si esprimesse con la stessa forza, amore e passione, l’Italia sarebbe un paese davvero, davvero migliore”, ha concluso il presidente consegnando infine la coppa ai vincitori: i lupetti del Roma 49 e del Roma 108.


Commenti

  Commenti: 1


  1. Grazie per aver inserito anche un articolo sui Lupetti e le Coccinelle, come capo scout sono sempre emozionata nel leggere qualcopsa scritto sui ragazzi con il fazzolettone….una piccola nota di oprgogli……il Roma 108 è il gruppo di Tor Sapienza

Commenti