Migliaia di tulipani al posto del cemento a Villa De Sanctis con il TuliPark

Dal 21 marzo 2019 ingresso in via dei Gordiani 73
Enzo Luciani - 23 Marzo 2019

Dopo l’eccezionale successo riscontrato lo scorso anno, Tulipark è pronto a sbocciare nuovamente.
Per il 2019 i bellissimi tulipani si possono ammirare dal 21 marzo a Villa De Sanctis in via dei Gordiani 73.

I primi a svelare la nuova location sono stati quelli dell’Ecomuseo Casilino Ad Duas Lauros che il 3 marzo hanno dichiarato:

A fine marzo, in una delle aree del Comprensorio Casilino che secondo il Piano Particolareggiato doveva essere spianato da migliaia di metri cubi di cemento, sorgerà il TuliPark – Roma: un giardino con migliaia di tulipani, in puro stile olandese con tanto di mulino a vento e Klompen.
Quando qualche anno fa dicevamo che le aree che si volevano cementificare potevano generare valore riscoprendone la loro vocazione agricola, con nuovi modelli sostenibili e a basso impatto, ci trattavano da idealisti o peggio ancora da imbecilli.
Ora un’azienda sta investendo proprio in questa direzione, recuperando di fatto l’uso storico (agricolo) di quelle aree e creando economia. Siamo contenti e fieri di aver contribuito a far archiviare quello scempio che avrebbe distrutto ambiente, paesaggio e memoria del territorio.
Questo evento segnala che eravamo nel giusto e noi continueremo a indicare l’unica via possibile per la gestione dei 140 ettari del Comprensorio Casilino: economia verde, cultura e partecipazione. 

Gli imprenditori TuliPark hanno sottolineato di essere “veramente contenti che in un’area destinata alla cementificazione, sorgerà uno splendido parco fiorito colorato con migliaia di tulipani, soprattutto venendo a conoscenza delle continue lotte che da anni sussistono, atte a riportare la zona del comprensorio casilino allo stato originale, cioè quello agricolo.

Confermiamo che la progettazione del parco ha come base solida una filosofia green, evitando l’uso di prodotti dannosi per l’ambiente e non deturpando la spettacolarità paesaggistica della zona.

Il funzionamento del parco è rimasto invariato e con un buono di ingresso si ha diritto a visitare un parco meraviglioso di oltre 26.000 mq con 4.000 metri di sentieri floreali e due tulipani inclusi.
Prenotare i buoni in base al calendario del sito ufficiale (https://tulipark.it) e al giorno in cui si vorrebbe visitare il parco.

Non mancheranno attrazioni, spettacoli di intrattenimento, area ristoro e una tranquilla area relax”.

Le varietà di tulipani saranno 91 e nella foto si possono ammirare le 4 novità: in alto a sinistra, Orange Pride, a seguire Royal Virgin, sotto a sinistra: Lalibella e a seguire Chacha.


Commenti

  Commenti: 1

  1. Vittorio Santarsiere


    Ci vorrebbe il sottofondo musicale del Trio Lescano, le belle Signore, che cantano “Parlano d’amore i tuli tuli pan …”

Commenti