Multa per Mourinho e As Roma, devoluta in beneficenza

Una multa di 20mila euro allo Special One e al club destinata all'AIL

In casa Roma si può restare tranquilli almeno secondo la decisione del Giudice Sportivo e dell’inchiesta aperta nei confronti di Mourinho dopo le parole contro l’arbitro Marcenaro e Berardi. Nessuna squalifica per il portoghese ma una multa devoluta in beneficenza.

Cosa era accaduto:

Lo Special One alla vigilia di Sassuolo-Roma (1-2, ndr) aveva criticato in maniera dura e diretta Berardi attaccante neroverde e l’arbitro Marcenaro. Mourinho nella conferenza stampa di vigilia della partita aveva dichiarato di non essere sereno sotto la direzione del fischietto Marcenaro che secondo lui avrebbe sicuramente ammonito Mancini dopo pochi minuti. A questo il portoghese aveva aggiunto pure parole pesanti verso Berardi mettendo in dubbio la sua sportività. “Prende in giro, ci vuole rispetto” – disse Mou.

L’epilogo:

La Figc aveva aperto un fascicolo sulle parole di Mourinho , col portoghese che poi ha patteggiato ricevendo come sanzione una multa. L’allenatore e la Roma dovranno pagare 20mila di ammenda ciascuno che saranno devoluti in beneficenza all’Associazione Italiana contro le leucemie, linfomi e mieloma (AiL). Un bel gesto di Mou e del club che chiudono così una brutta vicenda.

Questo il comunicato della società romanista:

“L’AS Roma, rappresentata dal suo CEO e dal suo Football General Manager, unitamente al proprio responsabile tecnico, José Mourinho, a seguito delle dichiarazioni dello stesso allenatore nel pre-partita della gara Sassuolo-Roma, e successivamente all’apertura del procedimento conseguente da parte della Procura Federale Figc, comunicano di aver definito un accordo ex art. 126 del Codice di Giustizia Sportiva FIGC. L’AS Roma e il proprio allenatore si riportano alle dichiarazioni espresse sia dal Direttore Tiago Pinto, che dal responsabile tecnico Mourinho, successivamente all’apertura del procedimento della PF Figc, ribadendo il massimo rispetto e la massima collaborazione verso le Istituzioni Federali e l’Aia. Proprio in linea con questa condotta collaborativa, e per il rispetto e la fiducia del Club nei confronti delle Istituzioni arbitrali e della Figc, l’AS Roma e l’allenatore, aderendo convintamente alla valutazione del Procuratore Federale, accettano su basi consensuali la comminatoria di una sanzione pecuniaria che sarà integralmente devoluta in favore dell’Associazione Italiana Leucemie (AIL), ente che opera per nobili finalità benefiche in concreto aiuto dei più bisognosi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati