Il murales del “non compleanno” per Manuela e Mirella a Corviale

Oggi la Orlandi e la Gregori avrebbero 50 anni. Ora "sono unite per sempre", grazie ad Antonio Perrotta, ai Pat pittori anonimi del Trullo e Mario D’Amico
Francesca Di Iorio - 16 Gennaio 2018

Il 13 gennaio 2018 si è svolta a Roma presso il serpentone di Corviale una cerimonia per ricordare Emanuela Orlandi e Mirella Gregori entrambe scomparse nel 1983 all’età di 15 anni. Mirella è nata il 7 ottobre del 1967, Emanuela il 14 gennaio 1968 ed oggi avrebbero 50 anni.

Il magnifico murales che ritae i volti delle due ragazze è stato realizzato dallo Street Artist Antonio Perrotta e dai Pat pittori anonimi del Trullo coordinati da Mario D’Amico.

Fresco Market
Fresco Market

Il murales ricorda in modo limpido qualcosa che nella mente dei romani è indelebile: i manifesti che nel 1983 erano appesi ovunque nella città, foto in bianco e nero dei volti delle ragazze, come nel paese delle meraviglie la torta del non compleanno, il murales del non compleanno; ma questa città non può definirsi certo il paese delle meraviglie e dopo tanti anni di segreti questo giallo rimane irrisolto, con le famiglie che sono ancora in attesa e alla ricerca della verità.

Con grande emozione il fratello di Emanuela e la sorella di Mirella hanno partecipato all’inaugurazione del murales.

A fare da cornice al disegno scritte emozionanti tra i gradini che portano alla piccola piazzetta, una scritta primeggia tra le altre: “a tutte le persone scomparse a chi per sua scelta a chi contro la sua volontà”.

Diverse centinaia di persone che sostengono da anni le famiglie delle ragazze hanno partecipato all’evento chiedendo ancora una volta giustizia e verità.

La sorella di Mirella Gregori, Maria Antonietta, ha rilasciato un’intervista ringraziando gli artisti e sottolineando l’importanza dell’iniziativa ed ha aggiunto: “Adesso sono unite per sempre a prescindere dalla loro storia, del motivo per cui sono scomparse, sono felice, contenta, perché adesso stanno insieme e ringrazio”.

Pietro Orlandi il fratello di Emanuela ha dichiarato che nei mesi scorsi è stata presentata un’istanza in Vaticano con la richiesta di una audizione con il segretario di stato Pietro Parolin e che è stata inoltre presentata una denuncia presso la gendarmeria.

Francesca Di Iorio


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti