Parco di Veio, 38 enne muore durante battuta di caccia illegale

I due che erano con lui sono stati arrestati con l'accusa di omicidio colposo e omissione di soccorso
Redazione - 21 Ottobre 2013

All’alba di domenica 20 ottobre un uomo di 38 anni è stato ucciso con due colpi di fucile al petto mentre era insieme a due amici, per una battuta di caccia illegale, nel parco di Veio, alle porte di Roma. A sparare sarebbe stato un altro cacciatore 55enne.  I due cacciatori di frodo non sono stati tempestivi nei soccorsi forse proprio perchè timorosi di essere scoperti. L’amico è deceduto all’ospedale di Ostia. I due uomini sono stati arrestati con l’accusa di omicidio colposo e omissione di soccorso. Sulla vicenda indagano i carabinieri di Ostia.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti