Polizia Ferroviaria: operazione ‘Stazioni Sicure’ e suggerimenti per  un viaggio sereno

Controlli straordinari a passeggeri, bagagli e relativi depositi. Un vademecum di consigli per viaggiare in sicurezza
Redazione - 30 novembre 2018

Il Compartimento Polizia Ferroviaria per il Lazio ha attuato un dispositivo, organizzato dal Servizio Polizia Ferroviaria su scala nazionale, inteso ad accrescere la percezione di sicurezza da parte dei cittadini che si servono del vettore ferroviario per attendere ai loro spostamenti sia per lavoro che per turismo, incrementando ulteriormente l’attività di vigilanza, osservazione e controllo.

A tale scopo, nella giornata di ieri 29 novembre 2018 sono stati dei controlli straordinari a passeggeri, bagagli e relativi depositi.

Tali controlli, per i quali nello scalo di Roma Termini è stato previsto anche l’utilizzo dei cinofili della Polizia di Stato, hanno riguardato complessivamente 48 scali FS del Lazio con l’impiego di 182 operatori della Polizia Ferroviaria.

L’attività effettuata ha permesso di identificare 1405 persone, di cui tre denunciate per illeciti commessi in ambito ferroviario; particolare attenzione, inoltre, è stata posta nella verifica dei bagagli al seguito delle persone controllate.

L’Operazione “Stazioni Sicure” si inquadra nelle iniziative  che la Polizia Ferroviaria mette in atto su tutto il territorio nazionale per tutelare l’incolumità degli utenti e per assicurare il regolare esercizio ferroviario.

Nell’approssimarsi del periodo delle festività natalizie, che registra solitamente un aumento delle persone che usano il treno per raggiungere le località di residenza della famiglia o per turismo, è utile fornire alcuni suggerimenti per un viaggio sereno e sicuro.

In stazione

attenzione al bagaglio, non perderlo mai di vista; se incustodito viene sottoposto a controllo  di polizia

tenere il denaro ed i documenti separati e custoditi in tasche interne degli abiti ed aver cura di chiudere bene le borse

i luoghi preferiti dai borseggiatori sono gli atri, le biglietterie e le zone self-service. Preparare prima dell’acquisto del biglietto la somma necessaria

acquistare i biglietti solo tramite i canali ufficiali di vendita. Offerte di vendita diverse e/o a prezzi “interessanti” potrebbero nascondere transazioni illecite

non acquistare servizi (portabagagli, taxi, alberghi, giri turistici, …) e merci (generi alimentari, capi di abbigliamento, oggettistica …) da persone prive di regolare licenza

per informazioni o richieste rivolgersi solo al personale in servizio

Nei sottopassaggi

non trattenersi oltre il tempo necessario e fare particolarmente attenzione in caso di eccessivo sovraffollamento

Nei parcheggi

assicurarsi di aver chiuso bene l’auto ed evitare di lasciare oggetti in vista nell’abitacolo o bagagli incustoditi

In treno

non lasciare incustoditi oggetti di valore, anche se per breve tempo

se si viaggia di notte mettere al sicuro le cose di valore, in vagone letto ricordarsi di chiudere bene la cabina

diffidare di ogni venditore abusivo e di chi, raccontando storie commoventi, tenta di approfittare della disponibilità per scopi disonesti

tenere d’occhio i bagagli al momento dell’arrivo del treno

tenere sempre a portata di mano il proprio biglietto del viaggio

rifiutare volantini e biglietti contenenti richieste di denaro o non alimentare il fenomeno della questua

rivolgersi sempre al personale del treno per informazioni e richieste, segnalando subito ciò che può essere fonte di sospetto, un collegamento telefonico diretto consente al personale di ottenere, se necessario, un tempestivo intervento delle Forze dell’Ordine.

Nel caso ci si senta importunati, infastiditi o se si teme qualcosa, rivolgersi alla Polizia Ferroviaria o al personale ferroviario.

Infine, utili informazioni possono ricavarsi visitando il sito istituzionale www.poliziadistato.it ovvero i canali social della Polizia di Stato.

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti