Proroga straordinaria de ‘I colori degli Etruschi’ a Tarquinia

L'iniziativa continuerà oltre il mese di ottobre
Enzo Luciani - 20 Agosto 2011

Proroga straordinaria per l’iniziativa I colori degli Etruschi che continuerà oltre il mese di ottobre, data in cui avrebbe dovuto terminare. Via libera dunque a un autunno all’insegna dell’archeologia e della storia del grande popolo etrusco, che continua a regalare sorprese ed emozioni.

L’iniziativa, della associazione ArtEtruria che sta riscuotendo un successo senza precedenti, prevede l’apertura straordinaria delle tombe dipinte dei Tori, del Barone, degli Auguri e della Necropoli Scataglini, tutti appartenenti alla grande area archeologica di Tarquinia. Le tombe possono essere visitate tutti i giorni della settimana, tranne il lunedì giorno di riposo settimanale, solo su prenotazione. Sono in programma altre speciali visite lungo la Via dei Principi, sempre con prenotazione obbligatoria, ai tumuli del Re e della Regina e della Necropoli Scataglini.

Tarquinia, la più importante e antica città della dodecapoli etrusca, rappresenta ancora oggi il punto di riferimento per appassionati e studiosi, sia per la presenza del Museo nazionale Archeologico, ricchissimo di reperti del popolo dei Tirreni, che per la famosa necropoli del Calvario, patrimonio dell’Umanità Unesco, con le sue preziose e uniche tombe dipinte.

Le visite partono dalla Necropoli di Tarquinia

E’ possibile effettuare prenotazioni per i servizi offerti telefonicamente, via e-mail

+39(331)8785257 – artetruria@alice.it indicando:

Data ed orario di arrivo;

I Siti che si interessa visitare (o la scelta dei percorsi da noi offerti);

Adotta Abitare A

La tipologia di gruppo (es. gita scolastica, CRAL, etc..) al fine di consertirci di offrire il sevizio piu’ idoneo alle vostre esigenze;

Eventuali appuntamenti successivi (es. orario del pranzo) per evitare ritardi.

Speciali visite sulla "Via dei Principi" sono previste, sempre con prenotazione obbligatoria, ai tumuli del Re e della Regina e della Necropoli Scataglini.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti