Romania tra classico e folk

Un concerto del repertorio corale romeno e anche arrangiamenti del M. Gian Luigi Zampieri per coro, organo, pianoforte, flauto di Pan. Il 28 ottobre ore 19,30 alla Sala Baldini, in Piazza di Campitelli
Federico Carabetta - 24 Ottobre 2022

Dopo il successo del festival Roots Fest in estate, il coro Arpeggio torna sul palco insieme ad Andreea Chira e al celebre direttore Gian Luigi Zampieri con una serie di concerti del progetto “La Romania tra classico e folk”, un viaggio attraverso la musica sacra e profana romena con tappe in Italia, Romania e Austria.

Il primo concerto si terrà il 28 ottobre ore 19,30 alla Sala Baldini, in Piazza di Campitelli in quello che gli organizzatori hanno da tempo prescelto per analoghi eventi come “uno dei nostri luoghi più cari, nel centro della città che per molti romeni è “casa”: Roma”.

Nel programma del concerto, celebri brani del repertorio corale romeno, ed anche arrangiamenti del M. Gian Luigi Zampieri per coro, organo, pianoforte e flauto di Pan.

Il Coro “Arpeggio” che abbiamo da tempo definito Araldo della musica popolare romena – e Andreea Chira – eccezionale artista e incantevole menestrella virtuosa del mitico flauto del dio Pan eseguiranno il repertorio corale romeno.

In particolare, Andreea Chira, nata a Bucarest , è un’artista eccezionale e ambasciatrice del suo strumento, il flauto di Pan.  Le sue interpretazioni musicali sono caratterizzate da un suono cristallino, virtuosismo vivace e precisione creativa.

Solista, musicista da camera, pedagoga e digital influencer viennese, è attiva principalmente in Austria, Germania, Svizzera e Italia. Andreea Chira si è esibita con numerose orchestre tra cui I Solisti Veneti , Muse Symphony Wind Orchestra , Filarmonia Kameralna im. Witolda Lutosławskiego con Łomży , Filarmonica Oltenia , Elbląska Orkiestra Kameralna , Filarmonica Pitești , Camerata Janáček , ton.pendium Ensemble Wien , Symphonieorchester Wels , Syrinx Consort. A Vienna, Andreea Chira ha sviluppato tre serie di concerti innovativi: 4 stagioni in 4 distretti (2019), 4 compositori 4 concerti (2021) e 4 strumenti 4 concerti (2022). Insieme a  Syrinx Consort , ha eseguito famosi capolavori e gemme appena scoperte. Lo scambio culturale a livello locale per rafforzare la coesione della comunità è stata la motivazione di Andreea Chira in questo sviluppo del progetto.

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti