Stazione Termini, maxi controlli per la sicurezza: un arresto e sette denunce

L'operazione condotta dai Carabinieri

I Carabinieri della Compagnia di Roma Centro, con il supporto dei Carabinieri di altre Compagnie e del Nucleo Carabinieri Cinofili di Santa Maria di Galeria di Roma, hanno svolto un servizio di controllo straordinario, mirato al contrasto di ogni forma di illegalità e degrado in tutta l’area della stazione Termini, tra cui via Cernaia, piazza Indipendenza, via Bachelet, via Varese, via del Castro Pretorio, viale Pretoriano, piazzale Sisto V, piazza di Porta S. Lorenzo, via di san Bibbiana, via Giolitti, piazza dei Cinquecento, viale Einaudi e zone limitrofe, in linea con l’azione fortemente voluta dal Prefetto di Roma Lamberto Giannini in seno al Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.

Nella circostanza, i Carabinieri di Roma Nucleo Scalo Termini hanno arrestato in flagranza un cittadino egiziano di 18 anni, il quale sottoposto ad un controllo d’iniziativa, poiché trovato con atteggiamento sospetto in via Giolitti, si è rifiutato di fornire indicazioni sulla propria identità personale e nell’occasione per sfuggire al controllo ha spintonato e minacciato i Carabinieri pronunciando frasi oltraggiose nei loro confronti.

A seguito di perquisizione personale il giovane è stato trovato anche in possesso di un oggetto rudimentale in metallo con punta acuminata che è stata sequestrata.

Sempre gli stessi Carabinieri hanno denunciato 7 persone: nella notte, un cittadino somalo di 24 anni è stato denunciato per aver, unitamente ad altri complici, accerchiato e minacciato un cittadino del Bangladesh per rapinarlo dello smartphone; un 65enne romano sorpreso mentre asportava alcuni prodotti dolciari da un esercizio commerciale presente nello scalo ferroviario; un 34enne originario della provincia di Lecce, responsabile dell’inosservanza al foglio di via obbligatorio con divieto ritorno nel comune di Roma; altre quattro persone, tre italiani e un cittadino tunisino, per l’inosservanza del Daspo Urbano.

Inoltre, sono state sanzionate amministrativamente 10 cittadini, tra i quali 4 italiani, per la violazione del divieto di stazionamento nei pressi della stazione Termini, con contestuale notifica di ordine di allontanamento per 48 ore dalla predetta area e sanzione amministrativa di 100 euro. Infine, due cittadini sono trovati in possesso di modiche quantità di sostanze stupefacenti e sono stati segnalati alla Prefettura di Roma, poiché assuntori di sostanze stupefacenti. Nel corso delle mirate verifiche, i Carabinieri del Gruppo di Roma hanno identificato 150 persone e eseguito verifiche su 70 veicoli e elevate 10 sanzioni al codice della strada.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati