Roma, 22 arresti per tangenti

Mazzette in cambio di omissioni e autorizzazioni
Redazione - 8 Gennaio 2015

Dalle prime ore di questa mattina 8 gennaio il Comando Unità Speciali della Guardia di Finanza di Roma sta svolgendo una vasta operazione denominata ‘Vitruvio’ di contrasto ai reati di corruzione e concussione. Ventidue, al momento, tra dipendenti municipali e tecnici Asl sono in stato di arresto. 40 le perquisizioni presso abitazioni e uffici pubblici della Capitale. L’accusa è di aver omesso gli abusi edilizi riscontrati nel corso delle ispezioni ai cantieri edili in cambio di mazzette.

Guardia-di-FinanzaOltre ai mancati controlli edilizi, alcuni dipendenti del XIV Municipio sono accusati anche di gravi irregolarità nella gestione delle pratiche relative al rilascio delle autorizzazioni per gli allacci alla rete fognaria. L’accusa invece per i dipendenti Spresal (Servizio di Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro) della Asl Rm E è di non aver contestato a professionisti e imprenditori le irregolarità relative alle norme sulla sicurezza negli ambienti di lavoro riscontrate nei cantieri verificati dagli ispettori.

Una nuova bufera in una Roma che ancora non si è lasciata alle spalle l’inchiesta su “Mafia Capitale”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti