“This Is Elodie”: dai palazzi del Quartaccio al palco di Sanremo

Reduce dal successo di "Andromeda", la cantante romana si racconta a cuore aperto
Maria Giovanna Tarullo - 14 Febbraio 2020

“Nato ai bordi di periferia, dove i tram non vanno avanti più…”.

Guarda fissa in camera Elodie quando, nel corso della serata delle cover del 70° Festival di Sanremo, canta “Adesso tu” di Eros Ramazzotti.

Questa volta niente ammiccamenti e sguardi languidi, perché Elodie Patrizi queste parole se le sente cucite addosso e le ricordano quello che è stata ed ha vissuto nel quartiere popolare del Quartaccio.

Elodie: l’infanzia e l’adolescenza al Quartaccio

Reduce dal successo del brano sanremese “Andromeda”, scritto dal vincitore dello scorso anno e suo amico Mahmood, la cantante romana ha rilasciato una video-intervista a cuore aperto per il portale Vice.com dove per l’occasione è tornata nel quartiere in cui ha trascorso l’infanzia e l’adolescenza.
Un posto che Elodie porta nel cuore e di cui va fiera, nonostante vivere all’interno di quei palazzi non sia sempre stato facile.

“Ricordo che in casa avevamo i muri pieni di muffa, siamo sempre stati abbandonati a noi stessi – afferma l’artista – Per non farci uscire dal quartiere sotto i portici avevamo il dottore, il catechismo, la scuola. Di certo si aveva poca voglia di includerci nella società”.

Oltre alla dura realtà del Quartaccio, Elodie ha dovuto fare i conti anche con dei genitori poco presenti ed il loro particolare modo per arrivare a fine mese.

“I miei genitori si sono separati quando ero piccola – racconta Elodie – la situazione in casa è stata tutt’altro che serena, per questo sono dovuta crescere in fretta anche per proteggere mia sorella minore.

Sono stata molto arrabbiata con loro perché l’infanzia deve essere preservata – continua – mio padre era un musicista di strada, devo dire la verità io non capivo e mi vergognavo all’epoca con i miei amichetti“.

In fondo tutto questo le ha permesso di diventare la donna forte di adesso e proprio grazie all’incoraggiamento di suo padre inizia ad avvicinarsi al mondo della musica.

Elodie: la svolta ad Amici di Maria De Filippi

A 18 anni fa un provino ad “X Factor” arrivando vicinissima ad entrare nella rosa dei concorrenti. Questa esperienza ha segnato Elodie facendola sentire ancora una volta l’esclusa, quella che doveva rimanere in un mondo senza futuro.

“Se i talent show fossero quartieri, X Factor lo vedo come i Parioli mentre Amici è il Quartaccio”. Infatti, è stata la scuola di Amici e Maria De Filippi a permettere a questa talentuosa ragazza di tornare a sognare e credere per una volta di riuscire a raggiungere un vero obiettivo.

L’autenticità di Elodie si vede anche quando incontra i suoi vecchi amici o va a fare visita ai vicini di casa storici Patrizia e Riccardo accompagnata dalla sorella Fey.

Un momento vero in cui si percepisce come i palazzi di periferia sono una grande famiglia allargata, sempre presente anche nei momenti di difficoltà dove ci si aiuta a vicenda con i pochi mezzi a disposizione.

This Is Elodie

Portare alla luce il suo vissuto, in un momento nel quale Elodie ormai è considerata la nuova stella della musica italiana, è stato un vero atto di coraggio. E perché no, una spinta in più per coloro che si sentono risucchiati dal buco nero delle periferie romane.

In fondo parafrasando il titolo del suo ultimo album,”This Is Elodie“, questa è e rimane Elodie.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti