Un Centro studi per Achille Serrao

L’annuncio di Manuel Cohen il 15 ottobre 2015 presso la Casa della Cultura a Villa De Sanctis. Lunedì 19 ottobre l’intitolazione ad Achille Serrao della Sala Conferenze della Biblioteca Gianni Rodari
Redazione - 16 ottobre 2015

Sarà costituito prossimamente un Centro studi “Achille Serrao”.

La straordinaria notizia ha caratterizzato la prima giornata dedicata al grande poeta giovedì 15 ottobre 2015, presso la Casa Della Cultura di Villa De Sanctis, in via Casilina.

pubblicoerelatoriUna giornata che, in linea con le altre tenutesi nel 2013 e nel 2014, è stata niente affatto celebrativa ma improntata da un lato al ricordo della persona e delle opere e dall’altro alla progettazione di un programma che intende mantenere viva la memoria di una personalità di valore nazionale ed internazionale.

Vincenzo Luciani e Manuel Cohen

Vincenzo Luciani e Manuel Cohen

Le finalità e le linee programmatiche del Centro studi sono state illustrate dal poeta e critico Manuel Cohen che di questa istituzione, in via di definizione, è il coordinatore e che si avvarrà di un comitato promotore costituito da Paula Gallardo Serrao, vedova di Achille, da Angelo Scalessa, da Maria Luisa Incolingo e da Vincenzo Luciani.

Manuel Cohen

Manuel Cohen

Questo comitato sarà affiancato e supportato da un lato da un comitato scientifico del quale saranno chiamati a far parte alcune delle più illustri personalità del mondo accademico e letterario italiano ed internazionale e dall’altro da un comitato di amici di Achille Serrao ai quali verrà richiesto un modico contributo per l’avvio delle prossime attività.

Nel minimo, ogni anno sarà pubblicato un volume dedicato all’opera edita ed inedita del grande poeta campano, di cui il prossimo anno ricorrerà l’80° anniversario della nascita e il 60° della sua attività letteraria (iniziata nel 1966  con la pubblicazione della sua prima plaquette Una pesca animosa).

L’incontro si è aperto con un’introduzione di Vincenzo Luciani il quale ha tenuto a precisare che, partendo dall’assunto di basarsi sulle proprie forze e non pretendere sforzi dagli altri senza aver dato prima l’esempio, le forze di quelli che hanno voluto più bene ad Achille si sono concentrate nello stabilire un giorno specifico (quest’anno eccezionalmente due) per ricordare il poeta, per perpetuarne la memoria, per evitare la dispersione dei suoi scritti e per porre in luce i molteplici aspetti della sua personalità.

Paula Gallardo

Paula Gallardo

“Dopo che Achille ci ha lasciato – ha affermato Luciani – noi abbiamo presentato il 16 giugno 2013 al Teatro Biblioteca Quarticciolo, La soglia. Si tratta di un’autoantologia pubblicata postuma. Il 19 ottobre del 2013  abbiamo presentato un secondo libro, Per Achille Serrao, che raccoglie alcune interviste ad Achille Serrao, un suo racconto inedito per bambini. E ancora: poesie, documenti e testimonianze sulla sua persona e sulla sua opera di amici poeti, di scrittori. È  in lavorazione un altro libro che contiamo di pubblicare nel 2016 con l’aggiornamento del libro a cura di Cosma Siani Achille Serrao, poeta e narratore. Antologia della critica e Biobibliografia 2004-2014, questa volta a cura di Manuel Cohen. Intanto abbiamo proseguito sul sito www.achille serrao.it /grazie alla dedizione di pauila Gallardo) e in www.poetidelparco.it la raccolta e diffusione di testimonianze, poesie, prose, critiche dedicate ad Achille”.

Luciani ha pure ricordato la pubblicazione in internet e con la loro gratuita fruibilità tre volumi:

Achille Serrao poeta e narratore, a cura di Cosma Siani, Edizioni Cofine, Roma, 2004.

http://www.poetidelparco.it/pdf/SerraoPoetaeNarratore.pdf

Achille Serrao, Il pane e la rosa. Antologia della poesia napoletana dal 1500 al 2000, Edizioni Cofine, Roma, 2005 

http://www.poetidelparco.it/pdf/AntologiaNapoletani.pdf

Achille Serrao, Era de Maggio. Riduzione in quattro atti dalla vita e dall’opera di Salvatore Di Giacomo,  Edizioni Cofine, Roma, 2006

http://www.poetidelparco.it/pdf/DiGiacomo.pdf

Angelo Cilli e Paula

Angelo Cilli e Paula Gallardo

L’incontro si è aperto con un’emozionante esecuzione in video di Serrao della canzone napoletana “Era de maggio”.

Dopo l’introduzione di Vincenzo Luciani e la relazione di Manuel Cohen la riunione è proseguita con la proiezione della bellissima intervista di Achille a cura di Rai Educational.

L’intervista è stata inframezzata dall’esecuzione da parte del tenore Angelo Cilli  di “A vucchella”, di “Ducezza cimmarella” (versi di Serrao, composizione musicale di Paula Gallardo) e di “Core ingrato”.

 

Coro Incanto

Coro Incanto

Il Coroincanto  ha eseguito un’emozionante “Fenesta vascia” con il controcanto registrato di Achille Serrao.

Nuovo canto popolare

Nuovo Coro Popolare

Altrettanto ha fatto il Nuovo Coro Popolare cantando “Tutte le notti in sogno”.

Un gradito rinfresco ha concluso un delizioso ed armonico pomeriggio.

Nell’ingresso della sede della casa della Cultura è stato possibile ammirare una mostra fotografica che ripercorreva le tappe principali della vita artistica e letteraria di Achille Serrao con foto scelte da Paula Gallardo ed allestite da Rita Bastoni.

 

Il prossimo appuntamento è ora lunedì 19 ottobre alle ore 17 sarà con l’intitolazione ad Achille Serrao la Sala Conferenze della Biblioteca Gianni Rodari in via Francesco Tovaglieri 237a nel quartiere di Tor Tre Teste.

Foto di Vittorio Tallarico e Aldo Zaino


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti