Sport  

Virtus Roma sconfitta anche dal Roanne 104-85, top 16 più lontana

Repesa: la più brutta partita della stagione
di Davide De Felicis - 6 Dicembre 2007

Clermond-Ferrand 5 dicembre – “Subire oltre 100 punti e parlare di difesa? Stasera non è il caso”. Con queste parole gonfie di amarezza il coach della Virtus Roma ha commentato la scialba ed opaca prestazione dei suoi giocatori.

Primo quarto da dimenticare per la squadra ospite che priva di Ukic, schiera in campo un buon Giachetti, ancora una volta in doppia cifra. Il Roanne non è certo la squadra irresistibile che ti aspetti in Eurolega, senza campioni e soprattutto senza un vero centro, eppure, già dopo 10 minuti era sopra la Virtus di 11 lunghezze (26-15). La Virtus ha abituato i propri tifosi a partenze sempre un po’ zoppicanti, per poi riprendersi nel corso del match e stupire nella seconda frazione, ma questa volta l’impressione era che più il tempo scorreva e più la Lottomatica si impantanava con scelte offensive sbilenche e soprattutto una difesa inguardabile.
Il secondo periodo ha dato una sensazione di risveglio virtussina con tre triple di stampo U.S.A. suddivise tra Ray ed Hawkins.
Ma è il terzo quarto il momento della svolta in senso negativo. Roma alza le mani in segno di arresa ai francesi che cominciano a dilagare con una facilità disarmante. I padroni vanno anche a più venti prima del 30’ facendo valere i chili sotto canestro che la Roma non ha.
Ultimo periodo ancora peggio. Roma non difende praticamente più ed il meno 19 finale rispecchia chiaramente l’andamento della partita.

Si conclude così il girone di andata della Roma. Un andata da incubo; sei sconfitte su sette partite. Morale a pezzi e Top 16 adesso veramente lontana. Ora serve rialzare la testa al più presto per cercare di dimenticare la serataccia francese, ma domenica si va a Siena.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti