“1 metro sotto la metro”: l’arte contemporanea approda nella metro C

Dal 26 al 30 maggio saranno coinvolte cinque stazioni: Pigneto, Malatesta, Teano, Gardenie e Torre Maura

Da mercoledì 26 a domenica 30 maggio 2021, dalle ore 16.00 alle ore 20.00, una mostra d’arte interattiva animerà cinque stazioni della linea C della metropolitana: Pigneto, Malatesta, Teano, Gardenie e Torre Maura.

La manifestazione, curata da Arianna Forte, è stata promossa dall’associazione culturale Fusolab 2.0 in collaborazione con Flyer ed ATAC. Si tratta della prima tappa di un progetto triennale che coinvolgerà 20 artisti e 15 stazioni della terza linea della metropolitana romana. Il progetto “1 metro sotto la metro” è risultato, infatti, vincitore dell’avviso pubblico “Contemporaneamente Roma 2020-2021-2022”. L’intento è quello di promuovere la partecipazione diretta di un “pubblico di passaggio”, come quello che transita all’interno delle stazioni della metropolitana, in un’esposizione dedicata all’arte contemporanea ed alle nuove tecnologie.

Si parte con Bloom, un muro interattivo che reagisce ai movimenti ed ai gesti del pubblico, realizzato dall’artista digitale francese Maotik, all’anagrafe Mathieu Le Sourd (Pigneto) per poi proseguire con un’iniziativa di sound design denominata Algor Rythm che porta la firma di Calembour, un progetto di “new media art” nato a Milano nel 2014 (Malatesta). Nella fermata di Teano, oltre all’installazione interattiva Distances dei francesi Scenocosme (Grégory Lasserre ed Anaïs met den Ancxt), troviamo l’opera Retrospective che è stata selezionata tramite una “call for projects”, vinta dal duo artistico Motorefisico – composto da due architetti e designers romani: Lorenzo Pagliara e Gianmaria Zonfrillo. Questo viaggio nell’arte metropolitana termina, quindi, con il progetto Eternal Dream degli artisti Simon Weckert e Philipp Weiser (Gardenie) e con Do ut das – Distributore Automatico Storie del collettivo Tamara Ceddi (Torre Maura). La particolarità di quest’ultima installazione è rappresentata dal fatto che gli utenti della metropolitana, convalidando il titolo di viaggio nelle apposite obliteratrici, troveranno stampato su di esso una poesia o una storia.

La mostra è arricchita da una serie di workshops gratuiti che si svolgeranno, nei giorni precedenti la mostra, nella sede dell’associazione Fusolab 2.0 nel quartiere Alessandrino (viale della Bella Villa, 94). Tra di essi, ne segnaliamo uno dedicato esclusivamente ai più piccoli (a partire dai 5 anni di età) che si terrà sabato 22 maggio dalle ore 10.00 alle ore 12.00 (“Project your future” a cura di Gianluca Del Gobbo).

Ambra Di Chio

 

COSA: “1 metro sotto la metro” – mostra diffusa di arte interattiva

QUANDO: dal 26 al 30 maggio

DOVE: 5 stazioni della metro C (Pigneto, Malatesta, Teano, Gardenie e Torre Maura)

CONTATTI: 1msottolametro.it

 

 

 


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento