15 arresti da parte della Polizia nei servizi antidroga a Roma

Sequestrati hashish, cocaina e marijuana
Redazione - 22 Luglio 2019

A finire in manette un italiano di 48 anni che, malgrado fosse sottoposto agli arresti domiciliari, continuava la sua attività di spaccio. D.C.G., queste le sue iniziali, da tempo era sotto osservazione da parte dei poliziotti del Commissariato Colombo proprio per verificare che non stesse continuando nella sue attività illecite.

E proprio dalla finestra dell’abitazione gli investigatori hanno potuto osservare lo scambio di droga – denaro. Una volta fatta irruzione in casa, gli agenti con l’ausilio di “Mia” e “Condor”, cani poliziotto, hanno rinvenuto 163 dosi di hashish. L’uomo è stato condannato a 3 anni e 2 mesi di reclusione.

Giunta sull’applicazione “YOU POL” della Questura di Roma una segnalazione di un uomo, un certo G.R., “spacciatore e strozzino”, che deteneva droga in casa a Centocelle. Segnalazione girata agli agenti della Polizia di Stato del commissariato Prenestino che, dopo aver controllato la veridicità della notizia e dopo aver accertato anche le generalità dell’uomo, hanno messo in atto un servizio di appostamento. Passati pochi minuti, i poliziotti in borghese lo hanno visto arrivare e, fermato per un controllo, lo stesso si è mostrato sin da subito molto agitato. Agitazione che ha insospettito gli agenti che, pertanto, hanno deciso di perquisirlo: indosso gli hanno trovato circa 2 grammi di hashish mentre una volta entrati in casa, all’interno del locale lavanderia, i poliziotti hanno rinvenuto 350 grammi di marijuana. Per il 42enne romano, con precedenti di polizia anche specifici, sono scattate le manette per detenzione ai fini di spaccio.

E’ sceso dal tram 514 andando verso via Ricasoli e, alla vista degli agenti della Polizia di Stato del commissariato Esquilino, ha rallentato il passo invertendo  improvvisamente il senso di marcia. Subito fermato dai poliziotti è stato identificato per S.E., 29 enne della Guinea Bissau, in Italia senza fissa dimora, ed è stato controllato: con sè aveva una busta shopper che conteneva della carne fresca e proprio nascosta al suo interno gli operatori di polizia  hanno trovato  3 involucri contenenti 101 grammi di marijuana.

“Cliente” citofona ad un portone ed attende l’arrivo del pusher ma tra le piante del cortile condominiale di un’abitazione di Osteria del Curato, ci sono gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Romanina a monitorare la situazione. Pochi minuti e dall’ascensore  esce un uomo che, tra le mani aveva un involucro. Immediatamente fermato, “all’inquilino”, identificato per V.F. 43enne romano, i poliziotti hanno sequestrato circa 2 grammi di cocaina  e una volta entrati in casa per la perquisizione hanno rinvenuto ulteriori grammi sempre della stessa sostanza stupefacente, circa 6 grammi di hashish e 405,00 euro in contanti. Per il pusher è scattato l’arresto ed è stato messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per la direttissima.

Prendeva contatti tramite whatsapp, scambiando anche la posizione per effettuare le consegne, ma è stato intercettato dagli agenti della Polizia di Stato del commissariato Prati. Con guida spedita e facendo zigzag con la sua macchina  tra le auto  – pedinato dai poliziotti –  è stato fermato all’incrocio con via Giovanni Cappellini – sin da subito molto agitato D.D.D. romano di 24 anni è stato controllato: indosso aveva circa 1 grammo di cocaina e circa 30 euro in contanti – perquisizione estesa anche all’autovettura dove nel vano porta oggetti presente nella parte centrale del cruscotto, i poliziotti hanno trovato circa 1 grammo di cocaina  e nel vano posto sotto al volante del mezzo, hanno rinvenuto una scatola metallica con incollate due calamite per sorreggere il contenitore: dentro, 45 involucri contenenti 18 grammi di “polvere bianca”, 50 euro in contanti, in banconote di vario taglio, a casa invece hanno trovato circa 3 grammi di “fumo”. Arrestato  è stato immediatamente accompagnato presso le camere di sicurezza della Questura in attesa di direttissima.

Altri 3 arresti: due da parte degli agenti della Polizia di Stato del Reparto Volanti durante i servizi del controllo del territorio  – M.G.19enne con precedenti di polizia fermato su via dell’Archeologia e trovato in possesso di circa 7 grammi di cocaina e 1 grammo di hashish  – l’altro E.L. 22 enne romano mentre all’interno del Parco della Cecchina è stato pizzicato mentre cedeva droga. Trovato con grammi 6 di hashish, mentre a casa i poliziotti hanno rinvenuto e sequestrato 1 grammo di hashish e circa 31 grammi di marijuana e tutto il materiale per il confezionamento.

Il terzo arresto è stato fatto dagli agenti della Polizia di Stato del commissariato San Lorenzo  che in via del Latini angolo via dei Volsci hanno assistito alla cessione della sostanza stupefacente. Il pusher identificato per H.C. 28enne originario di Napoli con precedenti di polizia è stato arrestato per spaccio, mentre il cliente è stato sanzionato amministrativamente.

In via dell’Archeologia, nel complesso di edilizia popolare denominato “R5” o “Ferro di cavallo”, gli agenti del Commissariato Casalino, in un primo controllo hanno  rinvenuto, nel vano ascensore di una palazzina, 130 grammi di cocaina, successivamente sequestrata a carico di ignoti.  Successivamente hanno proceduto all’arresto di C.S., 33enne romana, con precedenti di polizia anche specifici, P.D.28enne romano e M.D. 42enne romano con precedenti di polizia. Questi ultimi sono stati tutti colti in flagranza mentre scambiavano droga/denaro. Sono stati trovati con 5 involucri di cocaina, 9 involucri contenenti eroina e 2 pezzi di hashish. Durante un altro controllo, V.A. romano di anni 28, è stato trovato con 45 grammi di cocaina suddivisa in dosi, già pronte per essere “piazzate” e 2560 euro in contanti.

I falchi della Squadra Mobile in via Giovanni Battista Riccioli hanno arrestato R.M.F. originario del Pakistan, trovato in possesso di circa 14 grammi di cocaina, 480 euro in contanti e un bilancino di precisione marca “re leone”.

Infine a Piazza Trilussa nell’ambito dei servizi di prevenzione e contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, predisposti dal Questore di Roma, gli agenti  del commissariato Trastevere hanno arrestato B.M. 28enne del Mali e E.H.Y nato ad Avezzano di anni 18 e denunciato una giovane di minore età. Agli stessi hanno sequestrato 2 pezzi di hashish e 20 euro.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti