17 Aprile 1944… Roma, il rastrellamento del Quadraro

Almanacco di Roma a cura di Stefano Crivelli - 17 Aprile 2020

Il 17 Aprile del 1944, verso le 4 del mattino, Kappler mette in atto il piano “Unternehmen Walfisch” (“Operazione Balena”), con il blocco di ogni accesso viario alla zona del Quadraro, sulla Tuscolana.

Seguono, dalle 5, le perquisizioni della Gestapo e della polizia fascista casa per casa, alla ricerca di partigiani e collaboratori della Resistenza.

I deportati in Germania al lavoro forzato saranno 744, di età compresa tra i 16 e i 55 anni, altri finiranno in carcere.

Fresco Market
Fresco Market

Da Wikipedia:
Il quartiere era definito “nido di vespe” dai tedeschi, a causa del disprezzo verso tedeschi e fascisti nella zona, abitata da fasce di popolazione povera e da sfollati delle zone del fronte. Era tanto antifascista che si diceva che, per sfuggire dai tedeschi, “o vai al Vaticano o al Quadraro”.
Il seguente rastrellamento non fu che il modo per liberare la zona sud-orientale di Roma dalle masse comuniste, per facilitare l’eventuale ritirata tedesca.

Accadde il 17 Aprile

7            Eclisse totale di Luna.

1747      Viene avvertito il terremoto con epicentro tra Umbria e Marche.

1848      Nella notte vengono abbattute le mura che delimitano il Ghetto di Roma. Fino ad allora un alto muro separava la Piazza dei Cenci dalla Piazza delle Cinque Scole. Ma, con la fine della Repubblica romana, nel 1849, e il ritorno di Pio IX, gli Ebrei sono obbligati a rientrare nel ghetto fino alla abolizione definitiva nel 1870.

1981      Viene sequestrato l’industriale del caffè Giovanni Palombini.

2003      Papa Giovanni Paolo II pubblica l’Enciclica “Ecclesia de Eucharistia”, l’ultima del suo pontificato, che tratta dell’Eucaristia.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti