A Ponte Milvio, il presidente del XX municipio Fasoli chiude la ciclabile

Il 15 novembre "pedalata di protesta" sulla pista in questione
di A. M - 13 Novembre 2007
La pista ciclabile tra Ponte Milvio e Castel Giubileo chiude per motivi di sicurezza. Il provvedimento è stato preso nella mattinata del 13 novembre direttamente dal presidente del XX municipio, Massimiliano Fasoli che si dichiara estremamente preoccupato per il degrado igienico-sanitario dell’area circostante la pista. Ma ad impensierirlo maggiormente è la presenza di baracche rom abusive lungo la pista. Da tempo – spiega il minisindaco – pervengono segnalazioni di ripetute molestie e aggressioni, anche con tiri di pietre. Polemizza, poi, con l’assessore alla Sicurezza Jean Leonard Touadì: “nell’ ultimo comitato provinciale per la Sicurezza e l’ordine pubblico aveva assicurato la messa in sicurezza della pista ciclabile, entro tre giorni ma ciò non è avvenuto”. Il divieto di transito deliberato da Fasoli, scatena le reazioni del Campidoglio, in particolare dell’  dall’assessore comunale all’Ambiente, Dario Esposito che accusa il presidente del XX Municipio di irresponsabilità e dispotismo e di aver preso una decisione che non rientrerebbe nelle sue responsabilità istituzionali. Di parere totalmente opposto è il presidente Fasoli. A suo avviso, avrebbe, per delega del sindaco, l’autonomia di chiudere la pista, soprattutto nei casi in cui, ciò che deve essere salvaguardata, è la sicurezza dei cittadini.  A riguardo interviene anche Biciroma: in contrasto sia con il provvedimento di Fasoli sia con l’Assessore alla sicurezza Touadì:  “reputiamo – spiegano – totalmente inadeguato il provvedimento di emergenza annunciato dall’Assessore Touadì e avallato dal Comandante generale della polizia municipale Catanzaro, di attivare due turni di pattugliamento della ciclabile in questione affidati agli agenti motociclisti". BiciRoma chiede un incontro al Sindaco di Roma per la costituzione del gruppo ciclistico della polizia municipale. Provvedimento, oltretutto, già in vigore in molte altre città italiane. E aderisce alla proposta dei tre consiglieri del XVII municipio, Ranieri Alesandro, Donnini Arnaldo, e Mazzoni Lorenzo di effettuare, giovedì 15 Novembre alle ore 11.00, una "pedalata di protesta" per riaprire la ciclabile chiusa.

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti