A Talenti ‘ladri acrobati’ cadono dal controsoffitto di un bar

Cede la struttura ed i rapinatori crollano a terra
di Laura Fedel - 17 Dicembre 2009

Tra il 12 ed il 13 dicembre due rapinatori si sono introdotti in un bar di via Ugo Ojetti forzando i lucchetti. I vicini, destati dal frastuono, hanno dato subito l’allarme chiamando la polizia. Giunti sul posto, gli agenti si sono visti cadere tra le braccia i due romeni di 20 e 37 anni, che stavano per portare a termine il furto. Potrebbe quasi sembrare la classica scena da film comico: due ladri, dopo essersi introdotti furtivamente in un bar, sono caduti dal controsoffitto dello stesso bar proprio nel momento in cui la polizia, allertata dai vicini, arriva nell’esercizio commerciale per un’ispezione.

Nello scassinare i lucchetti i “ladri acrobati” hanno provocato una tal confusione da svegliare gli abitanti dei piani sovrastanti il palazzo che hanno chiamato il 113 della Questura per richiedere un intervento. Gli agenti del Commissariato Serpentara, giunti sul luogo della segnalazione, hanno potuto verificare che alcune macchinette per il video poker erano state forzate e all’interno del locale non c’era nessuno

Hanno però udito alcuni scricchiolii provenire dall’alto e, alzato lo sguardo verso il soffitto, questo ha cominciato a cedere facendo cadere a terra i due romeni, che si erano nascosti nell’intercapedine. I due, S.M.A. di 20 anni e M.I. di 37 anni, nella caduta da un’altezza di circa 3 metri, non sono rimasti feriti

Condotti presso gli Uffici del Commissariato Fidene Serpentara i due “ladri acrobati” sono stati arrestati con l’accusa di tentato furto. Da ulteriori accertamenti a carico del 20enne è emerso un ordine di carcerazione di 2 mesi emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minori a seguito di precedente condanna.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti