“Abitare A 20 anni (1987-2007)”, un libro da non perdere il 24 novembre al Centro Commerciale Primavera

Nel volume, di Giovanni Verardi e Vincenzo Luciani, le cronache dei quartieri dei municipi di Roma est, attraverso gli articoli e le foto più significativi
di Catia Cencini - 23 Novembre 2007

Vent’anni di cronache dei quartieri dei municipi di Roma est, rivisitati in 96 concise e dense pagine, attraverso gli articoli più significativi, le foto-documento che rappresentano una testimonianza di prim’ordine di eventi della Roma periferica dagli ottanta del Novecento, fino ai primi sette anni del nuovo Millennio.

Tutto questo ed altro ancora è Abitare A 20 anni (1987-2007), di Giovanni Verardi e Vincenzo Luciani (Edizioni Cofine, 2007, euro 20,00).

Il libro sarà presentato alle ore 16 di sabato 24 novembre presso il Centro Commerciale Primavera, in viale della Primavera 194.
Interverranno: gli autori Giovanni Verardi, giovane giornalista pubblicista delle ultime leve di Abitare A e laureando in Giurisprudenza, e l’esperto direttore del mensile Vincenzo Luciani; il primo direttore dello stesso Mario Relandini (giornalista e scrittore); Carlo Moretti redattore di La Repubblica (collaboratore di Abitare A, nei primi anni di vita);  Maria Immacolata Macioti (Dip. di Sociologia e Comunicazione “La Sapienza”) e il presidente del VI municipio Teodoro Giannini.

All’incontro parteciperanno lettori vecchi e nuovi del giornale, numerosi redattori e collaboratori del mensile Abitare A e del giornale on line Abitare a Roma.

Il 24 novembre sarà inaugurata anche la mostra:  "Un giornale e i suoi quartieri (1987-2007)", vent’anni dei quartieri di Roma est attraverso articoli e foto del mensile), in esposizione presso il Centro Commerciale Primavera fino al 2 dicembre 2007.

“La redazione di questo libro – ha affermato Vincenzo Luciani – è durata un anno intero. Il merito principale va al tenace Giovanni Verardi che con me ha selezionato e revisionato i testi ed a mia moglie Rosa per la cura pignola con cui ha scelto le foto più significative e per la grafica accattivante del libro. Mi auguro che i tanti amici del nostro giornale sappiano premiare questo sforzo, acquistando il libro e facendone dono a se stessi ed ai loro amici. Il nostro libro può essere fin da ora prenotato e costituire senz’altro un’ambita strenna natalizia.”

Per le prenotazioni o 062286204 o dal form contatti (mettendo come oggetto: Libro).


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti