Municipi: , | Quartiere:

Aggressione e minacce a Lavinio: arrestato un 54enne

L'uomo armato di coltello si era barricato in casa

Ieri pomeriggio, gli agenti del Commissariato di Anzio-Nettuno sono intervenuti in località Lavinio, in via Re Latino, per un episodio di violenza e minaccia pubblica.

L’aggressione:

Secondo quanto ricostruito, una donna, dipendente di un’agenzia immobiliare, ha denunciato che poco prima una bottiglia di vetro contenente olio alimentare era stata lanciata dal secondo piano di una palazzina in via Re Latino verso l’attività commerciale, causando danni materiali e creando allarme tra i presenti.

I poliziotti, giunti sul posto, hanno effettivamente trovato cocci di vetro e olio sul marciapiede e hanno identificato come presunto responsabile un uomo di 54 anni, residente al secondo piano di una palazzina vicina.

Le minacce agli agenti:

Gli investigatori si sono recati presso l’appartamento dell’uomo, il quale, una volta sceso le scale, ha iniziato a minacciare verbalmente i poliziotti.

In preda a un’escalation di violenza, ha preso a calci l’auto di servizio e, con un atteggiamento aggressivo, si è barricato all’interno dell’abitazione brandendo un grosso coltello della lunghezza di circa 50 cm e minacciando di morte gli agenti qualora avessero tentato di entrare.

L’intervento e l’arresto:

Vista la gravità della situazione, sono state richieste ulteriori unità operative, tra cui personale in borghese e specialisti Taser.

Dopo circa due ore di trattative, grazie a un intervento coordinato e sinergico di più pattuglie, gli agenti sono riusciti a entrare nell’appartamento dalla porta finestra della cucina.

Tramite una specifica modulazione negoziale, hanno indotto l’uomo a consegnare il coltello e a desistere dalla sua resistenza. Considerata la criticità della situazione, sono stati allertati anche i Vigili del Fuoco e il personale sanitario.

Le accuse e l’obbligo di presentazione:

Al termine delle attività di rito, il 54enne è stato tratto in arresto perché gravemente indiziato dei reati di resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato ai beni dello Stato.

L’Autorità Giudiziaria, su richiesta della Procura della Repubblica di Velletri, ha convalidato l’arresto e lo ha sottoposto all’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento