Al Maxxi prende il via la stagione 2015-2016

Presentati il programma delle mostre e la nuova politica dei prezzi del biglietto
Alessandra De Salvo - 22 Aprile 2015

Il Maxxi certifica il proprio ruolo di museo leader nel panorama dell’arte contemporanea romana con la programmazione del suo sesto anno di attività. Il Museo nazionale delle Arti del XXI secolo, ideato e realizzato da Zaha Hadid, si prepara ad ospitare, nel corso dei prossimi mesi, 17 nuove mostre accompagnate da un ricco programma di lezioni, incontri e approfondimenti.

La presidente della Fondazione, Giovanna Melandri, parla con orgoglio di un Maxxi “risanato e rinnovato”. “Il 2014” – afferma – “è stato un anno ricchissimo, con oltre 30 mostre, 370 eventi e 28 nuovi lavori, i visitatori sono arrivati a 352.606, i contatti sui Social sono cresciuti del 103% e con il Gala Dinner in una sola sera siamo riusciti a raccogliere 600 mila euro di finanziamenti. Tutto questo ci ha permesso di ridisegnare una politica dei prezzi: dal 2 maggio il biglietto costerà un euro in meno (da 11 a 10 euro) e si estenderà ai 30 anni la fascia del ticket ridotto per i giovani”.

Adrian Paci

Adrian Paci

Quattro le mostre già inaugurate nel gioiello architettonico di via Guido Reni:”Gli angeli degli eroi” di Flavio Favelli (02.04-07.06.2015), “Sue proprie mani” di Adrian Paci e Roland Sejko (02.04-07.06.2015), “Percorsi informali”, collettiva curata da Hou Hanrou per il secondo appuntamento del progetto The indipendent, che ha per protagonista la complessa realtà della periferia romana di Valle Borghesiana a Roma (02.04-03.05.15) e Local Icons. Greetings from Rome, in cui i simboli della capitale sono rivisitati in chiave contemporanea da sette designer (27.03-31.05.2015).

Il prossimo appuntamento previsto è per il 30 aprile, giorno in cui sarà inaugurata la mostra “Good Luck” di Lara Favaretto, evento conclusivo di una lunga ricerca dell’artista sul tema degli ‘scomparsi’ in cui saranno esposte sculture dedicate a celebri sparizioni, tra cui quelle di Ettore Majorana, Federico Caffè, Bobby Fischer, Antoine de Saint-Exupéry e J.D. Salinger.

Flavio Favelli

Flavio Favelli

A fine maggio saranno invece inaugurate “Food, dal cucchiaio al mondo” (29.05-8.11.2105), a cura di Pippo Ciorra, che esplorerà la relazione tra cibo e architettura in occasione di Expo e la mostra fotografica “Immagini 1978-2014” (29.05-9.11.2015), che vedrà protagonisti gli scatti di Olivo Barbieri.

In estate, come tradizione, tornerà Yap Maxxi (26.06-20.09 2015), evento dedicato ai giovani talenti in architettura. Quest’anno il gruppo romano Corte, vincitore dell’importante concorso, con l’installazione “Great Land” innesterà un paesaggio rurale negli spazi esterni del Maxxi. Contemporaneamente (26.06-18.11.2015) sarà inaugurata la personale di Maurizio Nannucci.

Dar Ciriola

Nella seconda parte del 2015 sono attese “Transformers” (10.11-6.03.2016), a cura di Hou Hanru, mostra che esplorerà le capacità di trasformazione del reale di 4 designer internazionali, Istanbul. Passione, Gioia e Furore (a partire dal 4.12.2015) ed una mostra su Jimmie Durham (4.12.2015-06.03.2016).

Foto di Federico Ridolfi


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti