Al via l’apertura di sale private per celebrare i matrimoni civili

Con poche e semplici regole, spazi storici e culturali pieni del fascino capitolino potranno fare da cornice alle celebrazioni civili
Giulia Felici - 21 Ottobre 2015

Non solo le classiche sale istituzionali del comune di Roma Capitale, i futuri promessi sposi potranno organizzare il loro grande giorno anche in location private. Dal19 ottobre una delibera di Giunta ha previsto un nuovo servizio per la cittadinanza capitolina e non, che prevede la celebrazione dei matrimoni civili in luoghi finora inediti, oltre che nelle consuete Sala Rossa, Vignola Mattei, Sala Azzurra, Villa Lais e gli uffici di stato civile dei Municipi. I Fori Imperiali, il Giardino degli Aranci o una delle spiagge del litorale romano potrebbero finalmente regalare l’atmosfera ideale al momento del fatidico “sì” rispondendo alle numerose richieste pervenute negli ultimi anni al Comune.

image1Il provvedimento che definisce le regole per aprire ambienti privati ai riti nuziali è stato presentato da Giovanna Marinelli assessore alla Cultura, Marta Leonori assessore per Roma Produttiva e dal consigliere Fabrizio Panecaldo. Tali regole richiedono spazi con rilevanza storica, culturale, ambientale o turistica, aperti al pubblico e già strutturalmente adatti all’accoglienza delle celebrazioni.

image3Il soggetto privato che ottiene l’accredito dovrà pagare una tariffa al Campidoglio pari alla quota corrispondente alla “classe di merito” assegnata alla location in base alla sua rilevanza, oltre a sostenere tutte le spese dell’attività. Il Comune e il soggetto saranno legati da una convenzione che durerà un anno. Infine, il rito dovrà vedere la partecipazione di almeno due ufficiali di stato civile (celebrante e rogante).

Indicazioni più dettagliate possono essere recuperate nel sito del Comune di Roma Capitale, in cui si elencano anche i vantaggi che questa iniziativa porterà al comune e all’intera cittadinanza: nuove fonti di guadagno per le casse istituzionali, reimpiegate poi nella manutenzione degli edifici stessi; nuovi modi di promuovere la città; nuovi impulsi alle imprese matrimoniali.

La Capitale, con tutti i suoi scenari e le sue bellezze, con la sua atmosfera eterna ed ineguagliabile, regala ai promessi sposi l’occasione di trasformare il loro inizio in una magia.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti