Alla Casina di Raffaello arrivano i ragazzi della via Pál

Sabato 8 dicembre 2018 alle ore 10.30 laboratorio gratuito rivolto a ragazzi dai 9 ai 12 anni
Bruno Cimino e Bruna Fiorentino - 3 Dicembre 2018

La Casina di Raffaello, lo spazio arte e creatività dell’Assessorato alla Persona, Scuola e Comunità Solidale, gestita in collaborazione con Zètema Progetto Cultura, sabato 8 dicembre alle 10.30 propone il laboratorio “È nostra la bandiera!” rivolto a ragazzi di 9-12 anni ed ispirato ad un classico della letteratura, I ragazzi di via Pál di Ferec Molnár.

Nato da un’idea di Lili Hevér e Zsófia Szigethy (Museo etnografico all’aperto di Szentendre), il laboratorio è realizzato in collaborazione con l’Ambasciata di Ungheria e l’Accademia di Ungheria.

Il romanzo I ragazzi di via Pál, scritto nel 1906, parla dei valori universali affrontando anche temi attuali quali il rapporto e la coesione tra l’individuo e la collettività, lo spirito di gruppo e la lotta onesta. Nell’opera viene affrontata anche la questione socialmente molto importante come lo scomparire sempre più evidente degli spazi all’aperto riservati ai ragazzi, a causa dell’urbanizzazione.

I valori trattati nell’opera vengono affrontati nel laboratorio attraverso un gioco di ruolo in cui si parla di amicizia, onestà, coesione, collettività e appartenenza. Tramite un viaggio nel tempo, i partecipanti proveranno i giochi con cui avevano giocato i protagonisti del romanzo all’inizio del secolo. Seguendo l’intreccio dell’opera, i ragazzi suddivisi in due gruppi, confronteranno le loro forze nel difendere la bandiera del proprio gruppo di appartenenza. Infine realizzeranno delle bandiere per loro stessi o per il gruppo o per una comunità da loro ritenuta importante.

Il laboratorio, della durata complessiva di un’ora, si articolerà in tre momenti, della durata di circa 20 minuti ciascuno:

I parte: Breve presentazione del romanzo

I ragazzi, una volta conosciuto l’intreccio dell’opera, grazie all’aiuto di un gioco di ruolo riusciranno a raffigurare, suddivisi in due gruppi, i caratteri dei protagonisti del romanzo. Immedesimandosi nei protagonisti avranno modo di:

– confrontare in modo giocoso i valori umani positivi e negativi;

– analizzare il collocamento ed il ruolo dell’individuo nella collettività;

– scoprire lo spirito di gruppo e la coesione.

II parte: Quiz di gruppo – ”La battaglia”

I ragazzi tramite un viaggio nel tempo proveranno i giochi con cui giocavano i protagonisti del romanzo all’inizio del secolo. Nel corso della lotta per il “ground”, cioè per lo spazio all’aperto, vincerà il gruppo che riuscirà ad impadronirsi della bandiera dell’altro gruppo. Il gruppo vincente potrà poi occupare il “ground” immaginario.

III parte: Preparazione della bandiera  per il proprio gruppo di appartenenza!

La bandiera è ed è sempre stato simbolo di un gruppo, di una comunità sin dall’antichità. I colori, le fantasie ed i vari simboli si riferiscono sempre ai valori e all’appartenenza di una comunità. ”Che aspetto avrebbe la tua bandiera?”

I ragazzi prepareranno con carta, tessuti colorati ed elementi decorativi delle bandiere per loro stessi o per una comunità da loro ritenuta importante. Potranno cimentarsi in varie tecniche per la colorazione dei tessuti oppure ricorrere al découpage. Alla fine dell’attività laboratoriale ciascuno dei ragazzi presenterà la propria bandiera realizzata spiegando il perché della tecnica usata.

 

INFO

CASINA DI RAFFAELLO

Via della Casina di Raffaello (Piazza di Siena – Villa Borghese)

Orario apertura

Dal martedì al venerdì: 10.00-15.30; sabato, domenica e festivi: 10.00-18.00

Laboratorio

Sabato 8 dicembre alle ore 10.30

Partecipanti: max 25 persone. Prenotazione obbligatoria

Costo: € 7 a partecipante

Prenotazione

Tel. 060608 (tutti i giorni ore 9.00 – 19.00)

Aggiornamenti su www.casinadiraffaello.it

e sulla pagina www.facebook.com/casinadiraffaello

 

Bruno Cimino e Bruna Fiorentino


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti