Allarme degrado per Valle Aniene

Il parco è diventato da oltre due anni territorio di una comunità di nomadi che invadono la zona con macchine e camper e stazionano tutto il giorno nel parco
di A. L. - 19 Giugno 2009

Abbiamo ricevuto e pubblichiamo la lettera di un membro del comitato inquilini Valle Aniene sullo stato di degrado e abbandono in cui versa la Riserva Naturale nella zona tra via Sannazzaro e via Cortuso.

Il parco è diventato da oltre due anni territorio di una comunità di nomadi che invadono la zona con macchine e camper e stazionano tutto il giorno nel parco arrecando un’intollerabile disturbo ai residenti. Lasciano quotidianamente un tappeto di immondizia, compiono azioni indecenti senza alcun rispetto di chi abita nelle vicinanze, hanno distrutto panchine e quant’altro offriva il parco. Danneggiano gli alberi e la vegetazione è piena dei loro rifiuti. Il parco è stato da sempre un punto di riferimento per tutti gli abitanti della zona, ora è totalmente inaccessibile per motivi di sicurezza e di salute. Noi cittadini onesti che quotidianamente subiamo questa situazione facciamo continue segnalazioni alle autorità competenti senza ottenere alcun risultato. Vorremmo capire per quale motivo in questa città con tanto di Patto per Roma Sicura si debba vivere in questo modo, le istituzioni non dovrebbero tutelarci?


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti